Gioventù Nazionale Roma ricorda la caduta del muro di Berlino

1

Si è svolta questa mattina l'iniziativa dei militanti di Gioventù Nazionale Roma per ricordare il ruolo di Giovanni Paolo II nella caduta del muro di Berlino. Presenti in piazza San Pietro durante l'Angelus, i militanti hanno esposto uno striscione recante la scritta "25 anni dopo gli eroi di Berlino, l'Europa reclama ancora libertà" ed hanno sventolato bandiere Tricolore.

Scopo del blitz è stato quello di chiedere a Papa Francesco di impegnarsi per abbattere le barriere che ostacolano i popoli europei: le barriere della tecnofinanza e dei burocrati di Bruxelles, le barriere che hanno reso l'Unione Europea il primo avversario delle nazioni che ne fanno parte.

La data scelta, quella del 9 novembre, anniversario della caduta del muro di Berlino, è un omaggio alle speranze di libertà e giustizia che guidarono le emozioni dei cittadini berlinesi in quel lontano 1989. A 25 anni da quella data, fosche previsioni si abbattono sull'Europa, sempre più insofferente verso un'Unione che ha provocato e sta provocando il crollo economico, sociale e politico degli stati membri.

Quale domani?