17 Settembre 2021

Pubblicato il

Il Tram del Cuore fa tappa a Roma

di Redazione
Con Atac e Ares l'iniziativa per sensibilizzare alle malattie cardiovascolari e alla lotta all'arresto cardiaco

Il "Tram del cuore" si è messo in moto e gira la città per sensibilizzare i romani alla prevenzione delle malattie cardiovascolari e alla lotta all'arresto cardiaco. Voluta da Atac e Ares, la giornata di sensibilizzazione ha visto come testimonial l'attore Giorgio Marchesi, volto noto della tv e del cinema.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Giorgio Marchesi è salito a bordo del "Tram del cuore" e ha seguito tutte le tappe dell'iniziativa che è corsa lungo i binari della Capitale. Allestiti anche dei gazebo, per tutta la giornata, a Piramide e in via Palmiro Togliatti, per assistere alle simulazioni di primo soccorso e ricevere informazioni su come comportarsi per prevenire le malattie vascolari.

Insieme a Marchesi, a bordo del "Tram del cuore" anche il presidente di Atac, Roberto Grappelli, e i consulenti scientifici di Ares, Giancarlo Roscio e Pierluigi Mottironi. "Sono un fautore di questa iniziativa, insieme all'amministratore delegato e a tutto il management di Atac principalmente perché come romano mi piace ricreare questo collegamento tra Atac e la popolazione – spiega Grappelli – Questo Tram che girerà per la città con tutta una serie di programmi potrà essere utile per i romani per conoscere la prevenzione alle malattie cardiovascolari. Poi l'iniziativa potrà essere allargata anche all'informazione su altre patologie mediche".

Per l'Ares "è importante che i cittadini siano educati sui comportamenti fondamentali in caso di arresto cardiaco, oltre alle informazioni necessarie per cercare di modificare lo stile di vita, perché spesso si danno per scontate delle cose che non lo sono. Cerchiamo di sensibilizzare non solo l'opinione pubblica adulta – hanno detto Roscio e Mottironi – ma anche i ragazzi delle scuole, anche elementari, dove si può fare molto dal punto di vista informativo".

L'iniziativa "Tram del cuore" è stata organizzata anche da "Il cuore siamo noi", Fondazione italiana cuore e circolazione onlus e Dopolavoro Atac con il sostegno e il patrocinio dell'Ordine provinciale di Roma dei chirurghi e degli odontoiatri, Ares 118, Roma Capitale, Sumai assoprof, Iusm-Università di Roma Foro italico, Giec, Bayer e Ivs Italia.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo