Il Presidente del Coni Giovanni Malagò squalificato per 16 mesi

1

Il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, è stato squalificato per 16 mesi dalla Commissione disciplinare della Federnuoto.  La squalifica è relativa esclusivamente alla carica di presidente della società Canottieri Aniene di Roma, non andando ad intaccare le funzioni di Malagò come numero uno dello sport italiano.

La Commissione Disciplinare non ha perdonato a Giovanni Malagò le accuse mosse, durante la Giunta Coni del 4 marzo scorso. Il Presidente del Coni parlò allora di “una doppia fatturazione da parte della Federnuoto”.

In attesa che il procedimento vada avanti, siamo solo al primo grado, arriva la dura replica di Malagò: "Trionfa l’illogicità. Mi è stato attribuito un fatto inesistente e per questo sono stato condannato. Disconosciuta la Giunta Coni che aveva indicato nel Collegio di Garanzia l’autorità a cui richiedere un parere".