30 Luglio 2021

Pubblicato il

I privati rifanno il look alle strisce pedonali di Roma

di Redazione

La delibera approvata in vista del Giubileo che inaugura una partnership pubblico-privato

Le strisce pedonali di Roma si rifanno il look in vista del Giubileo, grazie alla sponsorizzazione di privati che tramite bandi appositi ne finanzieranno la riverniciatura in speciale materiale bicomponente a lunga durata in cambio di piccoli spazi pubblicitari in prossimità degli attraversamenti. A introdurre la possibilità, una delibera approvata oggi pomeriggio dall’Assemblea capitolina a firma dell’assessore ai Lavori pubblici di Roma Capitale, Maurizio Pucci, delegato al Giubileo del sindaco Ignazio Marino: il Campidoglio si occuperà delle strisce pedonali sulle arterie della grande viabilità, mentre ai Municipi, con bandi separati, spetteranno quelle delle strade ordinarie.

“Abbiamo approvato una delibera di Giunta che prevede che l’amministrazione possa fare un bando per cui nelle aree non soggette a nessun vincolo delle sovrintendenze archeologiche, monumentali e paesaggistiche nell’ambito della grande viabilità, e sono 1.200 chilometri di strade – ha spiegato l’assessore Pucci al termine della Giunta – si possa far sponsorizzare ai privati, con investimenti nell’ordine di qualche migliaio di euro, il rifacimento delle strisce pedonali con materiale bicomponente, ad alta visibilità e con durata minima assicurata di un anno, e in cambio, come misura di sicurezza e anche come corrispettivo verranno installati quattro parapedonali con otto facciate totali su cui potrà essere installata della pubblicità per una superficie massima di 300 centimetri quadrati, il massimo previsto dal PRIP”. Il tutto, avrà la durata di un anno, “ovvero la durata delle strisce, che poi verranno rimesse a bando”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Non solo grande viabilità. “Anche i Municipi potranno farlo per la piccola viabilità, che è di loro competenza”, continua Pucci.

Questo sistema, consentirebbe “un risparmio consistente di diversi milioni di euro per l’amministrazione comunale, visto che a oggi il Campidoglio fa 3-4 interventi all’anno su ogni attraversamento riguardante la grande viabilità”. Secondo l’assessore, i vantaggi riguardano anche una maggiore sicurezza per i pedoni e un ritorno in pubblicità per i privati.

I tempi, a poco più di sei mesi dall’inizio dell’Anno Santo della misericordia, saranno necessariamente stretti. “I lavori inizieranno non appena sarà uscito il bando, che pubblicheremo entro 10 giorni. Poi, ce ne saranno 20 per rispondere e a settembre si potrà cominciare a intervenire, così per il Giubileo le strisce saranno a posto”, continua Pucci.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento