19 Giugno 2021

Pubblicato il

I Martedì della Natura ospitano l’arte del “pittore della Roma Sparita”

di Redazione

Roesler Franz ci racconta la città eterna prima delle grandi colate di cemento dei nostri quartieri

Nell’ambito delle iniziative aperte al pubblico “I Martedì della Natura” organizzate dal Comando Unità Forestali Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri, il 23 ottobre, alle ore 17:00 si terrà presso la Sala Serviana, in Via Antonio Salandra 44 in Roma, l’incontro:“Vedutismo e paesaggio: l’arte di Ettore Roesler Franz”.

Nato nella Capitale nel 1845, l’artista fu legato in maniera indissolubile a Roma ed ai suoi dintorni (in particolare Tivoli), iniziando la carriera fin da giovane e specializzandosi nella tecnica dell’acquerello.

Comunemente viene ricordato come il pittore della “Roma sparita” poiché nelle sue opere è riuscito a cogliere numerosi scorci della città eterna prima della fase delle grandi trasformazioni che avrebbero interessato numerosi quartieri a partire dalla presa di Porta Pia.

Ma accanto alla Roma pittoresca, Roesler Franz ha rappresentato paesaggi in aree di grande interesse storico quali le zone degli Acquedotti, i Colli Albani, la via Appia, Ninfa e le Paludi. Attraverso i suoi lavori, quindi, è possibile riflettere sull’evoluzione del territorio in un contesto di grandi cambiamenti e, a volte, scellerato utilizzo del suolo.

Gli interventi sulla figura del pittore e sul suo lavoro saranno a cura della Professoressa Anna Villari, di Ilaria Sgarbozza, funzionario del MIBAC e storica dell'arte, di Antimo Palumbo, storico degli alberi, e dei discendenti del pittore che hanno messo a disposizione alcuni acquerelli originali dell’artista, esposti per l’occasione presso la Sala Serviana.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento