24 Giugno 2021

Pubblicato il

Grande Roma: vittoria 4 – 2, ma in finale ci va il Liverpool

di Redazione

Grande prova degli uomini di Di Francesco che arrivano ad un passo dal miracolo. Alla Roma manca un rigore

Esce tra gli applausi. Esce a testa altissima la Roma, al termine di una partita generosa e tutto cuore è eliminata in semifinale di Champions, mentre il Liverpool stacca il pass per la finale di Kiev, in programma per il 26 maggio contro l'onnipresente Real Madrid. Finisce 4-2 per la Roma, tra molti rimpianti (e qualche grave errore arbitrale) e dopo il 5-2 dell'andata, la fantastica cavalcata della squadra di Di Francesco si ferma quì.

Parte fortissimo la Roma, spinta dall'energia di uno straripante Stadio Olimpico, ma al 9' è il solito Mané a sbloccare il risultato sfruttando una follia del “Ninja” Nainggolan, che aziona il 3 contro 2 dei Reds con un retropassaggio sciagurato. I giallorossi trovano subito la forza per reagire e pareggiano al quarto d'ora grazie a un rocambolesco autogol di Milner. 

L'equilibrio dura poco, perché dopo dieci minuti la Roma fa un altro regalo agli inglesi: Dzeko serve a Wijnaldum il più comodo degli assist per l’incornata dell'1 – 2 sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Nella ripresa la Roma entra in campo feroce. Arriva subito il 2 – 2 di Dzeko. Al minuto 52' si sveglia all'improvviso il bosniaco, che firma il quinto centro nelle ultime cinque partite di Champions: destro di El Shaarawy, Karius respinge, Edin controlla e scaraventa in rete. Boato dell’Olimpico, Di Francesco ci crede e mette subito dentro Under per Pellegrini. La Roma spinge e sfiora almeno in un paio di occasioni il gol del 3-2.

Ai giallorossi manca anche un rigore (mani netto di Alexander-Arnold su tiro di El Shaarawy). Il Liverpool rallenta il ritmo, gestisce il possesso palla ed arriva anche alla conclusione con Firmino, ma è bravo Alisson a dire di no.

Nel finale la fiammata d'orgoglio: Nainggolan prima insacca il bolide del 3-2 e poi al 93' firma il poker su rigore. 

Non c'è più tempo però, finisce 4-2. La Roma è eliminata a un passo dalla rimonta che avrebbe significato andare ai supplementari. Il rammarico è tanto, ma la crescita della Roma, in campo europeo, inizia da qui 

 

LEGGI ANCHE:

La clamorosa iniziativa legale:"Inter-Juventus si deve rigiocare"

Liverpool 5 – 2 A.S. Roma, per la finale serve un altro miracolo

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento