Vuoi la tua pubblicità qui?
24 Settembre 2020

Pubblicato il

Gli animalisti contro Ignazio Marino

di Redazione

Il Comitato romano della Lega Contro la Predazione di Organi dice no a Marino sindaco di Roma

Stanno promuovendo una campagna contro la candidatura a sindaco di Roma di Ignazio Marino gli animalisti della Lega Antipredazione che stamattina hanno rilasciato questo comunicato:

" Marino è colui che ha campato sulla dichiarazione di "morte cerebrale" imposta per effettuare i suoi oltre 650 trapianti di fegato; ha introdotto surrettiziamente nella proposta di legge dei DAT, Dichiarazioni Anticipate di Trattamento, la donazione del corpo dopo la morte (sic) senza precisare che si tratta di cosiddetta "Morte cerebrale".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Su questi infelici truffati praticheranno per un anno esercitazioni chirurgiche, chimiche e radiologiche, se passa.
Nell'immediatezza consigliamo di andare sul nostro sito www.antipredazione.org, sezione comunicati stampa, in data 21.10.2009 per leggere "Il trapiantista Ignazio Marino cavalca Rethinking Brain Death 20 anni dopo" e contrariamente a quello che si potrebbe pensare, lo cavalca pro-morte.

Roma è capitale d'Italia, non può avere un espiantatore/trapiantatore come Sindaco, perché c'è il rischio che si ripeta l'esperienza ISMETT di Palermo.

Invitiamo i soci a scrivere al PD (redazione@partitodemocratico.it) una mail di opposizione contro l'elezione a sindaco di Marino, medico che pratica la vivisezione umana ed animale".

firmato:
Comitato Romano
Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi e la Morte a Cuore Battente
www.antipredazione.org

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento