Vuoi la tua pubblicità qui?
08 Dicembre 2021

Pubblicato il

G20 a Roma

G20 a Roma, l’Eur diventa zona rossa: ecco le chiusure

di Matteo Frascadore
Il 30 e il 31 ottobre si terrà a Roma il G20. Precisamente a La Nuvola, nella cui area circostante ci saranno chiusure e gestione di traffico
La Nuvola a Roma
La Nuvola a Roma

Sabato 30 e domenica 31 ottobre a La Nuvola, a Roma in zona Eur, si terrà il G20. L’arrivo dei Capi di Stato mondiali arriva in un periodo successivo alla manifestazione dei No Green pass e dei disordini causati due settimane fa. Per questo verranno prese delle misure forti. Ciò che è trapelato dall’incontro tra il questore di Roma Mario Della Cioppa e il capo della polizia è che l’Eur sarà zona rossa.

Pulmino tra La Nuvola e il Palazzo dei congressi

Infatti la riunione si terrà a La Nuvola, ma nel Palazzo dei Congressi ci sarà il Media Center, con un pulmino che collegherà i due luoghi. Per garantire un passaggio sicuro tra i due luoghi, verrà dunque limitato il traffico. “In occasione di specifici momenti del programma, le due strutture saranno collegate attraverso un servizio navetta riservato alla stampa.” spiega l’organizzazione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Zone libere dal traffico

La Questura di Roma ha chiesto alla Polizia locale di liberare il traffico in alcune zone dalla mezzanotte del 27 ottobre. Più precisamente i luoghi interessati sono: viale Europa (da via C. Colombo a viale Shakespeare), Viale Asia (da  via C. Colombo a viale Shakespeare) e Viale Shakespeare (da viale Asia a Viale Europa). Dal 29 ottobre invece non si potrà sostare in via Ciro il Grande – Piazzale dell’Agricoltura (ad eccezione del Capolinea Atac) – viale della Civiltà del Lavoro (da Quadrato della Concordia a via  Ciro il Grande) – Quadrato della Concordia piazzale Konrad Adenauer e via del Turismo.

Allerta ordine pubblico

Nel frattempo si stanno già organizzando delle manifestazioni in quelle zone, motivo che sta facendo scattare l’allerta ordine pubblico. Si cercherà di ottenere un corteo autorizzato per poi mettere in campo un insieme di iniziative di spot, come volantinaggio e megafoni. Alla manifestazione dovrebbero unirsi anche i sindacati.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo