19 Maggio 2021

Pubblicato il

Estate, 10 consigli utili per una corretta esposizione al sole

di Redazione

Il vademecum del perfetto bagnante

L'estate è arrivata ed è subito la voglia assoluta di mare a stimolare la fantasia di quanti, ancora costretti in città, cominciano a soffrire il primo caldo. Per quelli già lontani, immersi nel blu profondo, a caccia di granchi sugli scogli, oppure più semplicemente distesi sulla sabbia, Romait ha selezionato le 10 regole d'oro per prendere bene il sole.

Il vademecum del perfetto bagnante è il segreto di un'estate al riparo da spiacevoli imprevisti senza per questo dover rinunciare alla tintarella tanto desiderata.

1. Applicare i prodotti solari prima dell'esposizione, e rinnovare frequentemente l’applicazione, in particolare dopo ogni bagno;

2. Per le prime esposizioni: non prendere più di tre quarti d’ora di sole al giorno (20 minuti al sole intenso) altrimenti rischierai di inibire la produzione di melanina. Dopo i primi giorni, si può aumentare progressivamente la durata dell’esposizione, senza dimenticare di proteggersi;

3. Applicare il prodotto solare anche quando la pelle è già abbronzata, riducendo il fattore di protezione in modo graduale e ricordando sempre che anche le pelli con fototipo scuro hanno bisogno di protezione;

4. Evitare di esporsi nelle ore più calde (dalle ore 12 alle ore 16) poiché in questo momento della giornata, l’irraggiamento solare è all’apice della sua intensità;

5. Non esporre i bambini inferiori ai 3 anni durante le ore di irraggiamento più intenso. Nelle ore di irraggiamento meno forte, applicare un prodotto resistente con un alto indice di protezione. La nostra pelle mantiene traccia di tutti i raggi ricevuti durante l’infanzia: maggiore è la quantità, maggiore è il rischio di comparsa di tumori in età adulta; 

6. Non dimenticare che i colpi di sole non si prendono solo sulla spiaggia. Qualunque sia l’attività all’aria aperta, un’escursione in bicicletta, una passeggiata, ecc. è sempre opportuno proteggersi con un trattamento solare. Soprattutto in presenza di circostanze che aumentano il rischio o riducono la percezione del pericolo: altitudine, cielo leggermente nuvoloso, superfici riflettenti (neve, sabbia, acqua), vento fresco;

7. Indossare cappello ed occhiali da sole con lenti omologate, in grado di filtrare gli UVA e gli UVB (etichetta CE). Si consiglia di proteggere i bambini con una maglietta di colore chiaro;

8. Asciugarsi bene dopo ogni bagno. L’effetto specchio delle goccioline favorisce i colpi di sole e riduce l’efficacia dei prodotti di protezione anche se water resistant;

9. Bere molta acqua e spesso per evitare la disidratazione;

10. Prestare particolare attenzione alle persone anziane, che hanno una sensazione di sete ridotta, ed ai bambini piccoli, che hanno più bisogno d’acqua ed una termoregolazione meno efficace.

… E adesso non ci resta che augurarvi buon divertimento!

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento