Vuoi la tua pubblicità qui?
18 Agosto 2022

Pubblicato il

Obbligo dopo il 15 giugno

Covid, Pregliasco: “Vorrei obbligo mascherina sui mezzi di trasporto”

di Redazione
"Non mi dispiacerebbe l'obbligo delle mascherine sui mezzi pubblici ma temo che non ci sarà"
passeggera con mascherina sul bus

“Usiamo la mascherina quando serve, a prescindere dalle disposizioni. Sui mezzi di trasporto, da quelli urbani fino a treni e aerei, non mi dispiacerebbe l’obbligo ma temo che non ci sarà”. Lo ha detto il presidente dell’Associazione nazionale pubbliche assistenze (Anpas) e docente all’Università Statale di Milano, Fabrizio Pregliasco, ospite di ‘Un Giorno da Pecora’, contenitore di Rai Radio1.

passeggera con mascherina sul bus
Mascherina sui mezzi pubblici

“A scuola, per la maturità – ha infine aggiunto – farei gli scritti con la mascherina. Questa scelta può servire anche per garantire il fatto di arrivare negativi all’orale. Le mascherine a scuola servono perchè ci possono essere soggetti asintomatici nella classe e se tutti portano la mascherina si limitano i focolai”, ha spiegato il professor Pregliasco.

“Omicron 5 sta rialzando il numero dei contagi”

“Omicron 5 sta rialzando un po’ il numero dei contagi e se questi aumentano nuovamente, in termini proporzionali seppur minori, dei casi gravi potranno esserci”, ha dichiarato alla trasmissione radiofonica “Un Giorno da Pecora” su Rai Radio1, il presidente dell’Anpas, nonché ricercatore scientifico, Fabrizio Pregliasco. “I contagi ora sono intorno ai 25mila al giorno – ha aggiunto – ma sono sottostimati, saranno almeno 50mila. E si può arrivare anche verso i 100mila. Quello che però fa la differenza – ha infine tenuto a precisare Pregliasco – è il numero delle terapie intensive e dei decessi”, ha concluso. (Fde/ Dire)

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo