Vuoi la tua pubblicità qui?
11 Agosto 2022

Pubblicato il

Vaccini

Covid, l’ad di Pfizer: “Serviranno richiami per diversi anni”

di Lorenzo Villanetti
"Senza l'aiuto dei vaccini la struttura fondamentale della nostra società sarebbe minacciata" afferma l'amministratore delegato di Pfizer
Albert Bourla, ad Pfizer
Albert Bourla, ad Pfizer

Convivere con il Covid pare essere uno degli scenari probabili a cui dovremo assistere negli anni a venire. Nelle ultime settimane, almeno in Italia, a tenere banco è la questione legata alla terza dose di vaccino, avallata dalla quasi totalità degli immunologi, scienziati e “addetti ai lavori”, che la giudicano necessaria per essere maggiormente protetti e contrastare la diffusione del virus.

“Serviranno richiami perdiversi anni”

In un’intervista rilasciata alla Bbc, Albert Bourla, amministratore delegato di Pfizer, azienda farmaceutica statunitense, nonché una delle più grandi società operanti nel settore della ricerca, è intervenuto in merito alla pandemia e ai relativi vaccini. Secondo Burla, per “mantenere un livello di protezione molto elevato”, serviranno richiami annuali per diverso tempo.

Vaccini per le varianti

L’ad ha affermato anche che Pfizer aveva già realizzato vaccini aggiornati in risposta alle varianti Beta, identificate per la prima volta anche in Sud Africa, e Delta, identificate per la prima volta in India, ma che non erano state necessarie. L’azienda starebbe attualmente lavorando a un siero aggiornato in risposta alla variante Omicron che potrebbe essere prono in 100 giorni.

“Senza i vaccini la struttura della società sarebbe minacciata”

Sui vaccini Bourla ha affermato che hanno salvato milioni di vite, e che senza il loro aiuto la “struttura fondamentale della nostra società sarebbe minacciata”. Pfizer sta anche conducendo sperimentazioni sul vaccino sui bambini sotto i cinque anni, con l’ad dell’azienda che rivela: “Il Covid nelle scuole è fiorente. Questo sta disturbando, in modo significativo, il sistema educativo e ci sono bambini che avranno sintomi gravi. Quindi per me non c’è dubbio che ci siano benefici nel farlo”.

“L’emozione più forte della paura è l’amore, fate la cosa giusta e vaccinatevi”

Bourla, nel corso dell’intervista, è intervenuto anche su coloro che non intendono sottoporsi alla vaccinazione, dichiarando: “Per coloro che hanno solo paura, l’unica emozione degli esseri umani più forte della paura è l’amore. Quindi uso sempre questo argomento secondo cui la decisione di ottenere un altro vaccino non influenzerà solo la tua salute, ma influenzerà la salute degli altri e in particolare la salute delle persone che ami di più, perché sono loro con cui interagirai. Quindi abbi il coraggio di superare le tue paure e fai la cosa giusta“.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo