18 Settembre 2021

Pubblicato il

Controlli a San Lorenzo, 4 arresti e multe per 7mila euro

di Redazione
Controllo straordinario del territorio nel quartiere San Lorenzo. Sanzionati titolari Kebab e gastronomia per carenze igienico sanitarie

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma piazza Dante, delle Stazioni di Roma San Lorenzo e di Roma Prenestina hanno condotto un controllo straordinario del territorio nel quartiere San Lorenzo, eseguendo anche una serie di controlli alle attività commerciali con la competenza in materia dei Carabinieri del NAS di Roma.

Nel corso del servizio sono finiti in manette: due cittadini del Senegal, rispettivamente di 41 e 46, sorpresi a cedere una dose di hashish in cambio di 20 euro ad un cliente che è stato identificato e segnalato al Prefetto. Sequestrati complessivamente 9 g di hashish; poi è stata la volta di un 37enne cittadino marocchino sorpreso in piazza dell'Immacolata, dopo aver ceduto 2 g di sostanza hashish ad un cliente in cambio 10 euro; infine è stata la volta di un 25enne cittadino albanese, con precedenti, rintracciato in via degli Osci ed arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione, emesso il 10 giugno del 2014 dal Tribunale Ordinario di Ascoli Piceno, dovendo espiare una pena di 4 mesi di reclusione per reati inerenti il possesso ingiustificato di armi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Durante il servizio sono state controllate anche alcune attività commerciali, i Carabinieri hanno sanzionato: il titolare di un kebab di via dei Volsci, per un importo complessivo di 5.500 per carenze igienico sanitarie e per la mancanza di indicazioni sulla tracciabilità dei prodotti alimentari. Nella circostanza sono stati sequestrati 100 kg di prodotti alimentari; poi è stata la volta del titolare di un laboratorio gastronomico di via Tiburtina, sanzionato per un importo complessivo di 2.000 euro per carenze igienico sanitarie.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo