12 Maggio 2021

Pubblicato il

Come fare trading online oggi

di Redazione

Sono molti gli investitori che ogni giorno si avvicinano al mondo del trading online

Sono molti gli investitori che ogni giorno si avvicinano al mondo del trading online. I rischi sono elevati, ma così lo sono anche le possibilità di guadagno, che in alcune speculazioni possono superare l’80% di quanto investito, ottenibili per altro in tempi moto brevi. I siti che offrono la possibilità di accedere alle piattaforme di trading sono numerosi, per poter avere maggiori certezze di guadagno è però importante considerare di investire prima parte del proprio tempo per imparare le regole e la prassi di questa attività, tanto particolare quanto profittevole.

Trovare il broker giusto
Il termine broker indica l’intermediario cui ci rivolgiamo per i nostri investimenti; nel caso del trading online si tratta della società che gestisce il sito cui ci iscriviamo per accedere alla piattaforma di trading. Non tutti offrono il medesimo servizio, non tutti sono sicuri allo stesso modo. Per risolvere il secondo punto è fondamentale affidarsi esclusivamente ai siti autorizzati dalla Consob, o da altro ente di controllo a livello europeo. Si ha così la certezza di rivolgersi ad un broker che rispetta le regole europee, mantenendoci lontani da eventuali truffe e raggiri. Per valutare quale sia il broker più interessante è importante prima di tutto considerare i propri desideri e necessità, per poi valutare anche tutto ciò che riguarda i costi eventuali e le opportunità disponibili.

Imparare il trading
Fare trading online per chi ha una buona conoscenza dei mercati e delle speculazioni è semplice e immediato. Per chi invece è completamente a digiuno di questo tipo di argomenti è importante seguire almeno un corso, online o nelle scuole presenti sul territorio. Sotto questo punto di vista è particolarmente interessante il sito CorsoTradingOnline.net, che ci presenta tutte le opportunità disponibili in questo ambito. Conviene poi ricordare che in rete si possono trovare anche altri strumenti validi per l’apprendimento, come ad esempio guide e tutorial di vario genere, così come periodicamente alcuni siti organizzano webinar, durante i quali è possibile interloquire con il docente, per chiarire i punti oscuri e le proprie perplessità.

Quanto investire
Chi si avvicina per la prima volta al trading online si pone anche questo tipo di domanda: quanto ha senso investire per ottenere un buon guadagno. La questione è abbastanza complessa, soprattutto perché è sensato considerare che, almeno nei primi tempi, gli errori saranno all’ordine del giorno e così anche le perdite. Inizialmente è bene considerare che almeno qualche centinaio di euro ci servirà per fare le prime esperienze e imparare attraverso un meccanismo di prove ed errori. In seguito potremo investire quanto crediamo, o meglio quanto abbiamo a disposizione. Considerando anche la regola d’oro dell’investitore: il proprio capitale va suddiviso in varie parti, inserendo ognuna di esse in investimenti diversi. Solitamente per il trading online si utilizza circa il 25-30% del proprio capitale, per utilizzare il resto in investimenti meno rischiosi. In questo modo le prime perdite, dovute all’inesperienza, saranno assorbite dai guadagni sicuri di altri tipi di investimenti, che danno piccoli guadagni ma certi e predefiniti.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento