Chiusura di Villa Ada per la messa in sicurezza dell’area

2

Dopo il crollo di due pini nella notte, "si è resa necessaria la chiusura di villa Ada per la messa in sicurezza dell'area" interessata, secondo quanto si apprende dall'Assessorato all'Ambiente e Rifiuti di Roma Capitale, che spiega: "Da quanto rilevato dal Servizio Giardini, a una analisi visiva, gli alberi in oggetto non presentavano problemi riscontrabili ed erano in buono stato vegetazionale. Il problema si è presentato per un apparato radicale non correttamente sviluppato". 

I fatti di Villa Ada, rendono più che mai necessario un monitoraggio costante del verde nella città di Roma. "Da tempo – dice in merito l'assessore Estella Marino – abbiamo elaborato un appalto che prevede monitoraggio h 24, interventi di potatura e/o abbattimento programmati o di emergenza". Nel frattempo, "grazie allo sforzo del servizio giardini e al bilancio di previsione (approvato dalla Giunta prima che iniziasse l'anno) per la prima volta – conclude la Marino – siamo riusciti a fare una programmazione ordinata e concordata con i Municipi, facendo partire un piano potature prioritarie per oltre 2.500 alberi su tutto il territorio di Roma Capitale".