Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Dicembre 2021

Pubblicato il

Cesena – As Roma 0-1: De Rossi torna leader, bene Astori

di Redazione
Voti e giudizi dei giallorossi protagonisti al Manuzzi: Doumbia è ancora fuori dagli schemi, in ripresa Gervinho

La Roma ritrova la vittoria dopo oltre un mese (1-2 a Cagliari), ancora in trasferta  e ancora con il minimo scarto. Ma quel che conta stasera sono i tre punti, che tengono a distanza le accorrenti Lazio e Sampdoria e allungano le distanze su Napoli e Fiorentina, in quella che sarà un’emozionante volata per la qualificazione in Champions League.
Importante il gol di De Rossi, uno dei più criticati nell’ultimo mese, autore di una buona prova insieme a Florenzi e Astori. Doumbia palesemente fuori forma, esordio incoraggiante per Ucan.
Ecco nel dettaglio valutazioni e giudizi:

De Sanctis 6: Un paio di interventi su Carbonero e Defrel, per il resto ordinaria amministrazione.

Florenzi 6: Ancora una volta il tuttofare di Garcia viene impiegato in più di un ruolo in campo e si dimostra sempre pronto a qualsiasi evenienza. Fa venire un brivido al tecnico francese, quando a pochi minuti dalla fine rischia un colpo di tacco a centrocampo che potrebbe innescare una pericolosa aziona avversaria, ma siamo sicuri che Garcia saprà perdonarlo.

Manolas 6: Buona prova del greco, efficiente nelle chiusure e preciso negli interventi; deve anche far fronte a un problema fisico ma da grande combattente qual è resiste in campo dando un apporto decisivo per la difesa del risultato.

Astori 7: Lo spirito di Benatia entra in lui e in questa serata lo rende insuperabile. Tutti i palloni alti sono suoi, Djuric e Defrel vanno a sbattere costantemente contro la sua massiccia figura e a volte regala anche preziosismi negli interventi. Ah, se fosse stato così per tutta la stagione…

Holebas 6,5: Riscatta ampiamente la terribile prova con la Fiorentina e oltre ad essere protagonista del cross vincente per il gol di De Rossi, si rivela la vera spina nel fianco della difesa avversaria. Grande reazione in un momento importante.

Ucan 6,5: Ecco finalmente il talentino turco atteso da inizio anno. Dimostra subito grande personalità cercando (e trovando) anche giocate non propriamente convenzionali, oltre ai numerosi inserimenti in area, azione sconosciuta a Pjanic per esempio. Potrebbe essere la nota lieta di fine stagione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

De Rossi 6,5: Grandissima risposta sul campo a tutte le voci e le malelingue cadute su di lui come macigni nelle ultime settimane. Il Cesena è una delle sue vittime preferite, sceglie la serata perfetta per tornare ad essere decisivo per la sua squadra. Grande significato nell'abbraccio collettivo con i compagni dopo il gol.

Nainggolan 5,5: Prestazione sottotono del belga, che dimostra di essere a corto di ossigeno in questa parte finale di stagione. Nonostante questo prova nel finale a tenere più lontana possibile la palla dall'area di rigore, dimostrando grinta da vendere, e arriva anche a una bella conclusione dopo aver superato due avversari.

Doumbia 5: Palesemente fuori forma, non riesce ad entrare ancora nei meccanismi offensivi della squadra. E' vero che viene poco rifornito, ma manca quella presenza in area che gli viene espressamente richiesta. Speriamo migliori, anche perchè effettivamente peggio di così è difficile fare.

Ljajic 5,5: Impreciso come non mai, sbaglia tantissimi appoggi semplici e a volte sembra avere i paraocchi quando si intestardisce in dribbling improbabili invece di servire compagni meglio piazzati. Nonostante questo è comunque uno dei più pericolosi, andando spesso alla conclusione. Per il salto di qualità deve diventare più concreto.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Gervinho 6: Migliora sensibilmente rispetto alle ultime deludentissime prestazioni, tornando a regalare a sprazzi le sue micidiali accelerazioni. E' comunque ancora troppo poco rispetto a quanto aveva abituato lo scorso anno, ma la sua prestazione è un segnale positivo per il rush finale.

Pellegrini 6: Esordio in Serie A, in un momento complicatissimo, ma le gambe non gli tremano. Ha personalità e lo dimostra da come lotta su ogni pallone, non avendo paura di tirare la gamba contro avversari più fisici ed esperti di lui. Altro talentino sbocciato nella primavera giallorossa.

Yanga-Mbiwa SV

Ibarbo SV

Garcia 6,5: Ossigeno puro per lui questi tre punti, dopo un periodo terribile. La prima delle "finali" è andata bene, forse anche per il suo coraggio (finalmente) di lanciare i giovani Ucan e Pellegrini, che hanno regalato nuova linfa a un centrocampo spompato. Ci tiene e si vede, meritava questa vittoria.

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo