12 Maggio 2021

Pubblicato il

Centro storico di Roma? Con buche e crateri sembra più la Luna

di Redazione

Una buca enorme davanti al parco di Colle Oppio: la protesta dei residenti e le critiche al piano anti-buche

“Entro la fine di marzo completeremo 250mila metri quadrati di strade”, ha recentemente annunciato l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Roma Maurizio Pucci.  Inaugurando così un’operazione che per ora interesserà solo “le strade a grande viabilità”, come specifica il sindaco dem ai microfoni di Rainews24. Eppure voragini e buche a groviera sono una piaga che riguarda anche strade di quartiere e piccole arterie, micro realtà di cui il “piano anti-buche” del Comune sembra non interessarsi.

“Quale centro storico, qui sembra di stare sulla luna”, commenta MR, indicando la buca gigantesca apparsa, da più di una settimana, a pochi metri da casa sua. Siamo in via Ruggero Bonghi, all’incrocio con via Mecenate, proprio di fronte all’ingresso della cancellata del parco di Colle Oppio. A ben vedere, intorno alla buca – che ha il diametro di circa mezzo metro e altrettanta profondità –, la strada pullula di interminabili dossi e rammendi, frutto di interventi di manutenzione pregressi, eseguiti con quella che i romani ironicamente definiscono “la tecnica della spennellata di catrame”. La tecnica della “spennellata” consiste nel riempire di catrame le buche, un modo rapido ed economico per sistemare il manto stradale che, alle prime piogge, sarà presto soggetto a nuovi smottamenti.

“In questa zona la manutenzione è più volte intervenuta e questi sono i risultati”, prosegue MR che non si sente abbandonata ma “piuttosto presa in giro”. “Dopo anni di lavori sbrigativi, il piano-buche di Marino non ci prende neanche in considerazione, come se non esistessimo”, prosegue la residente che, da quando è apparso il “cratere”, ha effettuato decine di segnalazioni senza che nessuno intervenisse, neanche provvisoriamente, “quanto meno per mettere in sicurezza automobilisti e scooteristi”. “Oltre ad esser indecorosa, proprio qui all’ingresso di uno dei parchi monumentali più belli di Roma e a pochi passi dal Colosseo, questa voragine è pericolosa”, protesta MR.

Il ripristino di una viabilità accettabile, tuttavia, è appena iniziato e non parte da qui. Da questa piccola strada cittadina che non rientra nelle priorità dell’Amministrazione né nella categoria della “grande viabilità”. Eppure, assicurano i residenti, in pieno giorno “siamo sempre congestionati dal traffico”. La signora MR, i residenti e tutti quelli che si troveranno a transitare da lì dovranno attendere. Quanto? Cosa? Speriamo almeno nella provvidenziale “spennellata”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento