Vuoi la tua pubblicità qui?
01 Novembre 2020

Pubblicato il

Centocelle in piazza e serrata dei commercianti

di Redazione

Centocelle non ci sta e scende in piazza contro il progetto di pedonalizzazione “imposto dall’alto” dall’Amministrazione Capitolina

Centocelle non ci sta e scende in piazza contro il progetto di pedonalizzazione “imposto dall’alto” dall’Amministrazione Capitolina. Una manifestazione inusuale, con la partecipazione di cittadini non abituati a scendere in piazza, quella maggioranza silenziosa che di solito si esprime solo attraverso il voto ma che questo pomeriggio ha riempito Piazza dei Mirti, circondata da una sequela di vetrine chiuse per la serrata dei commercianti che temono una nuova debacle dopo il periodo nero dei lavori per la Metro C. 

E’una risposta a quello che ci era stato promesso e poi disatteso – spiega Silvano Monescalchi, commerciante e rappresentante del direttivo della Rete di impresa di Centocelle che ha organizzato questa manifestazione – . Nell’incontro fatto con gli organi municipali (con la presenza del pres. Commissione Mobilità Enrico Stefàno ndr) ci era stato detto che questo progetto che avevano proposto sarebbe stato discusso con noi per trovare le giuste dinamiche di applicazione. Non ci è stata poi data nessuna possibilità di interagire con loro, di rincontrarci come promesso, perché noi non siamo favorevoli a questo progetto, non alla magari anche intelligente pedonalizzazione. Questo progetto ha tantissime lacune rispetto poi alla vivibilità del quartiere; loro hanno guardato a un aspetto ma non al tutto”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Vuoi la tua pubblicità qui?

Una manifestazione comunque che per una congiunzione astrale si svolge proprio nel momento in cui Enrico Stefàno ha dato le dimissioni da presidente della Commissione Mobilità per assumere il ruolo di presidente dell’Assemblea Capitolina. “ Abbiamo scoperto oggi – conclude Monescalchi – delle dimissioni del Presidente della Commissione, quindi ora ci rivolgiamo direttamente al sindaco Virginia Raggi e siamo ovviamente disponibili a riaprire il colloquio con il nuovo presidente della Commissione (presumibilmente Pietro Calabrese, attuale vicepresidente vicario della Commissione ndr), per discutere le criticità di questo progetto che sono state evidenziate, perché è palese che sia stato sottovalutato l’impatto che questo progetto avrà. Ribadisco: va bene la pedonalizzazione ma con un'attenzione in più verso i cittadini e le loro necessità”

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento