05 Marzo 2021

Pubblicato il

Roma, cartelloni pubblicitari: arriva la carta d’identità degli impianti

di Redazione

Lo annuncia il sindaco Virginia Raggi "per contrastare l'abusivismo"

Il Comune di Roma prova a dire “basta” all’abusivismo pubblicitario avviando una riforma della cartellonistica. Ieri la Giunta capitolina ha approvato la delibera conclusiva dell’iter per i Piani di localizzazione degli impianti pubblicitari con l’obiettivo di avere “un regime di concessione certo e trasparente”, che dovrebbe portare a “una riduzione dei cartelloni dagli attuali 28mila a circa 15mila, mentre la superficie espositiva passa dai 166mila metri quadrati a poco più di 61mila metri quadrati”. La novità più significativa sarà la “carta d’identità” obbligatoria “per ogni singolo impianto con: ubicazione, tipologia, formato, proprietà, il valore reale in canone e tributi”.

È una svolta per Roma. Abbiamo approvato i piani per gli impianti pubblicitari, uno strumento che darà regole certe e una sana concorrenza al settore, ma soprattutto assicurerà decoro ad una città con un immenso patrimonio di bellezza storica e artistica. Grazie al proficuo impegno di cittadini, associazioni e di tutti i Municipi, con questo strumento poniamo, infatti, regole per il rispetto dei monumenti e mettiamo un argine contro l’abusivismo a garanzia del decoro e delle imprese sane”, dichiara il sindaco di Roma Virginia Raggi in una nota.

Il provvedimento vuole essere, nelle intenzioni dell’amministrazione, lo strumento operativo per “una nuova fase della gestione della impiantistica pubblicitaria a Roma basata su uno strumento di pianificazione organico e duraturo redatto su base territoriale e in grado di rappresentare e comprendere la specificità dei diversi ambiti urbani”. conclude la nota.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento