Candreva nella storia, la Lazio batte il Livorno ed è sesta

1

Reja senza tutta la difesa titolare (Konko, Dias, Biava e Radu) schiera Mauri falso nueve con Keita e Candreva ai suoi lati. Nicola prova a rispondere con la coppia Paulinho e Siligardi.

Al 15' la Lazio è già avanti. Lulic serve in area Mauri che con il piattone da posizione impossibile trova il vantaggio grazie ad una clamorosa papera di Bardi.

Primo tempo senza grossi sussulti con il Livorno che ha un'occasionissima al 41' con Siligardi che non serve Paulinho tutto solo davanti a Berisha.

Nella ripresa al 5' i biancocelesti mettono la partita in ghiaccio grazie ad un generoso rigore concesso da De Marco che vede un fallo di mani in area di Rinaudo. Candreva dal dischetto non perdona, diventando il miglior realizzatore, tra i centrocampisti, della storia della Lazio. Meglio anche di Hernanes e Nedved fermi a 11 gol.

Dopo il 2 a 0 il Livorno esce dal campo con Onazi che si divora il 3 a 0 e l'assistente Liberati che ferma Keita in posizione nettamente regolare.

La Lazio scavalca in classifica Parma e Milan e sale al sesto posto in coabitazione di Parma e Verona. Cinque squadre in due punti per un solo posto. La lotta per l'Europa League promette di tenere vivo fino all'ultimo l'interesse in questo campionato.