28 Settembre 2021

Pubblicato il

Campo Rom Ponte Testaccio: la denuncia di Alemanno in un video

di Redazione
Blitz questa mattina al campo nomadi sotto Ponte Testaccio

Si è svolto questa mattina il blitz di Gianni Alemanno sotto il ponte Testaccio per documentare, tramite la realizzazione di un video, il degrado in cui verte l'accampamento rom ivi situato. L'insediamento abusivo in questione si trova a pochi metri dal mercato di Testaccio, dall'ex mattatoio e dal polo culturale.

Gianni Alemanno parla di un "degrado inaccettabile per la nostra città" e continua dichiarando: "Soltanto in questa zona durante la nostra amministrazione abbiamo effettuato 38 sgomberi. A distanza di un anno e mezzo però il piano nomadi è stato cancellato e Roma è di nuovo tornata terra di conquista senza che l'amministrazione abbia attivato alcuna iniziativa di contrasto.

Il sindaco Marino invece di concentrare tutte le sue attenzioni sul centro storico, causando peraltro i malumori dei residenti e dei commercianti colpiti dalle pedonalizzazioni selvagge e dall'aumento assurdo delle tariffe per i parcheggi e per le ztl, ha il dovere di non voltare le spalle a queste realtà di degrado che, dalla periferia alle zone più vicine al centro come Testaccio, stanno rovinando la nostra città.

Sul tema della sicurezza e dell'abbandono delle periferie scenderemo in piazza il prossimo 15 novembre con il corteo organizzato dai comitati delle periferie per dire basta al degrado e alla disattenzione con cui questa giunta di centrosinistra si sta dimenticando dei veri problemi dei romani".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Quella dell'ex sindaco non è stata un'iniziativa isolata in questi giorni, basti ricordare la sua adesione e partecipazione, giovedì scorso, alla manifestazione di Fratelli d'Italia sotto al Campidoglio contro immigrazione clandestina e degrado, e l'inizio del tour "Giù le mani dalle tasche dei romani", lanciato dallo stesso Alemanno per protestare contro la tassazione disumana che sta colpendo i cittadini. Tale iniziativa, partita oggi con un volantinaggio di protesta di fronte alle sedi postali di Piazza Bologna e Balduina, continuerà in varie piazze romane fino al 16 ottobre, data di scadenza del pagamento della Tasi.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo