Buona Scuola, anche Lotta Studentesca protesta: blitz nella notte

4

Anche i militanti romani di Lotta Studentesca protestano contro la riforma della Scuola. Questa notte, durante un blitz, sono stati affissi degli striscioni con la scritta ‘Per quanto voi vi crediate assolti siete lo stesso coinvolti’ sulle facciate delle sedi dei principali sindacati di base.

Lotta Studentesca prende quindi in prestito un verso di Fabrizio De Andrè, contro la riforma della Scuola proposta dl governo Renzi. Andrea di Cosimo, responsabile nazionale del movimento giovanile di Forza Nuova fa sapere infatti che il movimento non appoggia la Buona Scuola di Renzi e nemmeno le modalità di protesta: “Crediamo che qualsiasi opposizione debba essere trasversale e non appannaggio di frange minoritarie organizzate e inquadrate da sigle sindacali, inerti e impotenti di fronte alle scelte del governo. La storia dimostra come la forma delle giornate di sciopero sia inefficace e al massimo un atto di mera testimonianza. Per questo come Lotta Studentesca crediamo che le forme di protesta debbano essere più radicali: stop alle lezioni e blocco degli scrutini di fine anno sino a quando la riforma non sarà ritirata. Tutto il resto sono formule compromissorie, buone soltanto a mantenere in vita strutture sindacali rinunciatarie e pronte a compromessi squalificanti per il paese e per il mondo della scuola”.