21 Giugno 2021

Pubblicato il

Bollette luce e gas: in Italia superano la media europea del 15%

di Redazione

Energia e gas rappresentano, per la maggior parte delle famiglie in Italia, la voce di spesa domestica più consistente

Energia e gas rappresentano, per la maggior parte delle famiglie in Italia, la voce di spesa domestica più consistente. Il peso delle spese relative a luce e gas nel nostro Paese non dipende però solo dai consumi delle singole famiglie: l’importo medio di queste bollette è infatti molto superiore rispetto al resto d’Europa. Diventa quindi necessario risparmiare il più possibile sui consumi in casa per evitare di andare incontro a spese che andrebbero a pesare sul bilancio annuo familiare.

La situazione dei consumi in Italia

Stando ai dati di settore, l’importo medio delle bollette di luce e gas in Italia supera del +15% quello delle altre nazioni europee. Una famiglia italiana spende infatti circa 1600 euro all’anno, ossia circa 240 euro in più rispetto al resto d’Europa.

Nonostante ciò, però, i consumi sono risultati in aumento nel corso del primo semestre del 2018: secondo quanto emerge dall’Analisi trimestrale del sistema energetico italiano dell’Enea, infatti, c’è stato un aumento del 3,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Al crescere dei consumi non corrisponde però un abbassamento dei prezzi dell’energia: negli ultimi 4 anni infatti è stato registrato un aumento del 32% sui costi.

Limitare i consumi in casa: come fare?

Data l’attuale situazione relativa ai costi dell’energia, appare necessario implementare delle strategie per limitare i consumi in casa, così da abbassare il carico delle spese domestiche distribuite nel corso dell’anno.

Per prima cosa è quindi consigliabile scegliere una tariffa energetica conveniente: nuovi fornitori come Accendi Luce e Gas ad esempio propongono delle offerte di energia elettrica e gas che, adattandosi alle diverse abitudini di consumo in casa, permettono di ridurre sensibilmente i costi. La tariffa, però, non è tutto: bisogna infatti valutare sempre anche la qualità delle prestazioni degli elettrodomestici presenti in casa, sostituendoli se necessario con dispositivi più efficienti; si parla soprattutto di elettrodomestici quali il frigorifero e la lavatrice, che dovrebbero essere di classe A+++ per assicurare un buon risparmio.

Si consiglia inoltre di sostituire le normali lampadine con quelle a LED, che garantiscono un taglio dei consumi non indifferente. Alcune abitudini poi aiutano a ridurre ulteriormente i costi in bolletta, come ad esempio evitare di lasciare i dispositivi in standby, optare per un sistema di riscaldamento autonomo in casa e, se possibile, affidarsi agli impianti automatizzati di ultima generazione.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento