17 Aprile 2021

Pubblicato il

Roma, blitz in Municipio XIV contro il pedaggio nell’anello ferroviario

di Redazione

I consiglieri Oddo e Peri (NCD) promotori di una protesta in Consiglio: "No alle strisce blu, no al pedaggio"

“No alle strisce blu, No al pedaggio”. Stavolta a scatenarsi contro le odiatissime strisce blu e il rincaro delle tariffe dei varchi di accesso entro l’anello ferroviario sono i consiglieri di Nuovo Centrodestra. Stamani un manipolo di attivisti, guidati dal capogruppo Stefano Oddo e i consiglieri Peri, Cecini, Buttarazzi e Milioni hanno aperto uno striscione e occupato simbolicamente l’aula del municipio XIV.

L’azione lampo ha così interrotto le decisioni del Consiglio, a fronte del parere positivo emerso in Commissione urbanistica e mobilità circa: l’ istituzione di sole strisce blu per parcheggiare all’interno dell’anello ferroviario e della fascia verde, con previsione di futura estensione in tutto il territorio della città; l’istituzione dei varchi di accesso entro l’anello ferroviario, con un costo per singolo ingresso oscillante da 3 euro a 1 euro in base alla classe ambientale delle auto, valido per tutti, residenti compresi.

“Una vessazione insostenibile, per cittadini e contribuenti, l’ennesima  –  aveva dichiarato Oddo ieri annunciando  –  Domani combatterò in consiglio”. Detto, fatto.

Ma Nuovo Centrodestra aveva già iniziato la sua battaglia contro questi provvedimenti, da inizio mese. Il 3 ottobre, con un flash mob, la coordinatrice regionale NCD per il Lazio Angellilli e i consiglieri municipali Chinni, De Napoli, Erbaggi, Bonelli e Consorti hanno denunciato queste “misure irrazionali e vessatorie che si accaniscono solo sulle tasche dei cittadini ( aumento del 50% delle tariffe sulle strisce blu, cancellazione delle tariffe agevolate) a fronte di una rete di trasporti inefficiente e a cui si aggiunge il taglio delle linee degli autobus”.

Lo slogan dell’iniziativa, con cui è stata lanciata la petizione contro l’aumento delle strisce blu e l’abolizione delle tariffe agevolate (qui il link: http://www.change.org/p/a-tutti-i-romani-la-giunta-marino-come-la-banda-bassotti-2?utm_source=guides&utm_medium=email&utm_campaign=petition_week_one”), è stato: “Il sindaco di Roma parcheggia gratis al Senato mentre ai cittadini tocca l’aumento delle strisce blu”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento