22 Giugno 2021

Pubblicato il

Blitz al campo rom di via Salviati

di Redazione

Posizionati numerosi new jersey. "Il campo era divenuto un vero e proprio centro di smistamento"

Un blitz in corso al campo rom di via Salviati a Tor Sapienza, dalle 8 di questa mattina. Un'operazione congiunta del Dipartimento Simu di Roma Capitale, coadiuvata dagli uomini dello Spe, dei gruppi V Tiburtino e Casilino della Polizia di Roma Capitale, del Decordo Urbano e dell'Ama.

Su ambedue i lati di via Sansone, nel tratto da via Salviati verso via Collatina per tutto il perimetro del campo rom, è stato effettuato il posizionamento di numerose barriere di cemento, i new jersey, e di blocchi/cubi di cemento, anche nel perimetro del campo, "che serviranno come deterrente al parcheggio dei mezzi utilizzati dagli abitanti per la movimentazione delle merci". Infatti, si legge nella nota, "attività consolidata degli abitanti del campo è quella di cercare merci e rifiuti di qualsiasi tipo in tutta la città, spesso rovistando nei cassonetti. La conseguenza è che il campo era divenuto un vero e proprio centro di smistamento; nel tempo si è venuto a sviluppare un intenso traffico di movimentazione di merce illegale, ove rifiuti di tutti i tipi vengono accumulati, smontati, scomposti nelle parti preziose e vendibili: alluminio, rame, motori di elettrodomestici, ecc. creando un intenso e fruttuoso mercato illegale di scambio e vendita di materiali". 

Inoltre, nei campi rom, "vengono generati roghi perché gli scarti accumulati vengono incendiati per diverse ragioni, non ultima la separazione dei materiali: quello che ne deriva è un forte inquinamento ambientale, sia dell'aria che del terreno, ove liquami fortemente inquinanti invadono il terreno", e "il sistema fognario del campo, che viene intasato dai rifiuti di ogni tipo, non riesce oltretutto a smaltire sia i liquami organici che le acque pluviali, creando pozze d''acqua e gravi problemi igienici. Nei condotti fognari sono stati trovati pezzi di motore, legno, plastiche, sassi e persino una forcella di un motorino".

Nei prossimi giorni "verranno effettuati ulteriori controlli, che faranno seguito al sequestro fatto venerdì scorso di tre dei furgoni adibiti al trasporto dei rifiuti". 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento