11 Aprile 2021

Pubblicato il

Bel Poggio-Bicocca, terreno privato adibito a mercato di merce rubata

di Redazione

"Dopo un giro all'interno, senza alcun dubbio possiamo dire che ci siamo trovati davanti ad una mega fiera dell'illegalità"

Dopo un sopralluogo possiamo sicuramente dire che al degrado non c'è alcun limite. Da una segnalazione del Comitato di quartiere, Bel Poggio – Casale Bicocca, abbiamo deciso di fare di fare una visita, immaginavamo di trovare tre o quattro venditori ambulanti, ma quello che ci si è presentato davanti ha dell'allucinante. Venendo dal G.R.A. direzione centro, all'altezza del civico 850, dopo il Conad, capiamo che non si tratta di ambulanti improvvisati ma di un vero e proprio mercato: rallentamento del traffico, con tanto di parcheggiatori abusivi, già dalla strada sono visibili gruppi di persone con teli a terra. Ma le dimensioni  del mercato e la quantità della mercanzia sono incredibili…

Dopo un giro all'interno, senza alcun dubbio possiamo dire che ci siamo trovati davanti ad una mega fiera dell'illegalità, in condizioni igieniche a dir poco fatiscenti con la merce esposta che molto probabilmente provenie da furti o dai cassonetti. Il numero di reati che si consumano, tre volte a settimana in quell'area sono tanti e si sta creando anche paura e insicurezza nella zona. Da quello che dicono i residenti da un po' di tempo persone losche si aggirano sempre più vicino alle abitazioni tanto che alcuni non lasciano mai la propria casa vuota e abbiamo constatato che nessuna auto né delle forze dell'ordine, né della polizia locale si è avvicinata alla zona, per tutta la durata del mercato. Finito il "Mercato dell'est", anche il topolino  vuole la sua parte e quello che rimane dopo il pranzo consumato dai topi viene ammucchiato e bruciato, creando una nube alquanto maleodorante e nociva.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento