12 Aprile 2021

Pubblicato il

Barcellona 4-1 Roma: 2 autogol e un po’ di Barca piegano una buona Roma

di Redazione

Ai giallorossi, che hanno da recriminare la sfortuna di due autoreti e la negazione di almeno due rigori, servirà un'impresa

Camp Nou gremito, con più di tremila giallorossi al seguito per Barcellona Roma, che si incontrano in Champions League per la quinta volta nella loro storia: al momento il parziale è in perfetta parità, con una vittoria a testa e due pareggi. Ricordiamo che il Barcellona ha battuto la Roma per 6-1 nel loro ultimo confronto del novembre 2015.

Al fischio dell’arbitro i Giallorossi fanno subito vedere di non essere venuti in Catalogna per fare da sparring partner alla squadra "più forte del mondo" e l'inizio promette quello che poi è stato il corso del primo tempo: una Roma concentratissima a pressare alto e a rompere gli schemi dei soliti passaggi a rete fittissima dei catalani. Al 7' Iniesta serve in area Suarez, che controlla e segna, ma l’assistente alza la bandierina e l’arbitro annulla giustamente per fuorigioco.

La Roma continua la sua buona partita e al 10’ Pellegrini serve in area Dzeko, che cade dopo un contatto con Semedo. Per l’arbitro non c’è rigore, e restano molti dubbi sulla sua decisione.

La Roma c’è e gioca bene, chiude gli spazi, rischia molto ma non ci sta a fare la cenerentola al Camp Nou. Sa perfettamente che essere l’arrivati ai quarti di Champions è una chance che non va buttata via. La svolta del primo tempo arriva però al 38': dopo una triangolazione in velocità, Iniesta serve Messi, De Rossi lo anticipa in scivolata ma il tocco fa finire il pallone alle spalle di Alisson. Ed arriva l' 1 a 0 per i blaugrana nella peggiore delle maniere, con un autogol del suo capitano. Con calma la Roma riprende il gioco e sembra non aver subito psicologicamente così tanto l'incidente di Daniele, mentre il primo tempo finisce senza troppe ansie, anche se il Barça è sempre molto pericoloso davanti.

Inizia il secondo tempo e al 46' la Roma è subito pericolosa: cross dalla destra di Florenzi, in area c’è Perotti che di testa schiaccia troppo e la palla esce sul fondo. Occasione sprecata, e la sfortuna sembra inseguire i giallorossi: sugli sviluppi del calcio d’angolo il pallone finisce a Rakitic, che va al cross rasoterra dalla destra: Manolas anticipa Umtiti in scivolata e il pallone finisce contro il palo, sulla ribattuta la sfera sbatte nuovamente contro il difensore greco e termine in rete. Ed è 2 a 0, con il secondo autogol della Roma che gioca bene ma segna nella porta sbagliata: il Barcellona i gol li fa anche senza il nostro aiuto!

Infatti al 59', in seguito all'ennesima ripartenza, Messi apre per Suarez che finta e va alla conclusione, ma il pallone, respinto malamente da Alisson, capita sui piedi di Piquet, che da pochi passi non sbaglia, ed è il 3 a 0. Stavolta la Roma accusa il colpo. Al 60' primo cambio del match per Di Francesco, che inserisce Gonalons per Pellegrini. Dopo 66 minuti è Busquets, reduce da un infortunio, a lasciare in campo: Paulinho prende il suo posto. Insiste il Barcellona al 69' con Rakitic che cambia gioco sulla destra per Sergi Roberto che mette in mezzo per Messi: l'argentino calcia con il destro tra le braccia di Alisson. Di Francesco al 72' si gioca la carta El Shaarawy, che prende il posto di Florenzi.

Con orgoglio Roma in avanti: al 75' Perotti serve Strootman, che dall'interno dell'area calcia bene verso la porta, ma trova solamente la deviazione in calcio d'angolo. Al 77' altro cambio offensivo effettuato da Di Francesco, che inserisce Defrel per De Rossi. Il francese ha subito l'occasione per riaprire il discorso qualificazione, ma si fa respingere la conclusione da Ter Stegen. Il portiere tedesco è bravo a respingere a mano aperta un minuto più tardi un tiro di destro da fuori area di Perotti. La Roma riesce finalmente a trovare il gol del meritato 3-1 al minuto 80 con Dzeko: il bosniaco riceve da Perotti, difende il pallone e di sinistro batte Ter Stegen. Doppio cambio per il Barcellona con Valverde che concede qualche minuto ad Andrè Gomes e Sergi Roberto, che prendono il posto rispettivamente di Sergi Roberto e Iniesta. Il match si chiude in maniera definitiva all'87' con la rete del 4-1 di Suarez, che di sinistro batte Alisson dopo un errore di Gonalons. L'attaccante dell'Uruguay torna a segnare in Champions dopo 13 mesi. Prima dei tre minuti di recupero ci prova Kolarov con una punizione da ottima posizione di Kolarov, che però termina alta. La sfida del Camp Nou termina 4-1, tra una settimana il difficile ritorno all'Olimpico, e speriamo con un arbitro all'altezza.

Barcellona (4-4-2):Ter Stegen; Semedo, Piqué, Umtiti, J. Alba; Sergi Roberto, Rakitic, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez. All. Valverde

Roma (4-3-3):Alisson; Bruno Peres, Manolas, Fazio, Kolarov; Strootman, De Rossi, Pellegrini; Florenzi, Dzeko, Perotti. All: Di Francesco

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento