25 Febbraio 2021

Pubblicato il

Appio, antifascisti assaltano sede ‘Sempre Domani’

di Redazione

Assalto stanotte intorno alle 2. Blitz rivendicato da 'Roma antifascista e meticcia'

Un gruppo di attivisti appartenenti al gruppo 'Roma antifascista e meticcia' ha rivendicato l'assalto compiuto questa notte ai danni della sede del gruppo politico "Sempre Domani" in Via Assisi, all' Appio Latino. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un blitz perpetrato stanotte intorno alle 2, quando una ventina di persone ha assaltato lo "Spazio Tenaglia", la sede romana di "Sempre Domani", forzando le serrande e distruggendo le vetrate d'ingresso, per poi compiere diversi atti di vandalismo all' interno del locale. 
Gli antifascisti sono poi fuggiti quando si sono accorti della presenza di due persone all' interno della sede.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Stamattina è arrivata la rivendicazione del gesto: "Ieri notte la Roma antifascista ha deciso di sanzionare lo 'Spazio Tenaglia', sede di 'Sempre domani', una fida costola della piu' nota CasaPound, organizzazione della destra neofascista romana e nazionale. La crisi avanza, le tigri di carta populiste si travestono da soluzione, finti rivoluzionari strisciano nei nostri quartieri. Smascherarli, colpirli e isolarli e' il compito degli antifascisti e degli anticapitalisti. Ieri, oggi, domani, sempre antifascisti!", si legge nel proclama firmato da "Roma antifascista e meticcia". 

Vuoi la tua pubblicità qui?

"Sempre Domani" oltre a criticare le modalità dell' azione, ha sottolineato, in un comunicato di risposta all'atto vandalico, come questi gesti non fermeranno sicuramente l'attività dei giovani attivisti nel quartiere. 
Spazio Tenaglia infatti, si legge nella nota del gruppo, è una "struttura, occupata da più di due anni e un punto vitale non solo della nostra comunità militante ma dell'intera comunità di quartiere."
"Lo spazio sin da oggi continuerà la sua consueta attività con lo sportello lavoro del venerdì e la raccolta alimentare per le famiglie indigenti" – promettono gli attivisti. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento