25 Ottobre 2021

Pubblicato il

Troppi e pericolosi

Allarme incidenti in monopattino, feriti e decessi in forte aumento: è Far West

di Redazione
Subito serve una legge nazionale che regolamenti la circolazione dei monopattini, da Milano a Palermo. Il governo non dorma
Monopattini elettrici
Monopattini elettrici al Centro di Roma

Dal 1 giugno del 2020 a oggi sono 709 le richieste di soccorso relative a incidenti su monopattino elettrico registrate a Milano da Areu, con 83 sinistri nell’ultimo mese, per una media di quasi tre al giorno. A snocciolare i dati ci pensa l’assessore lombardo alla Sicurezza, Riccardo De Corato, che da mesi porta avanti una battaglia per la regolamentazione dei monopattini con tanto di richiesta formalizzata dal Consiglio regionale lombardo per una nuova legge nazionale che dovrebbe impugnare il parlamento sull’obbligo di casco e assicurazione.

Il governo non dorma 

Il monito di De Corato arriva dopo l’incidente di questa notte in piazza 24 maggio, dove un 24 enne si è andato a schiantare contro uno spartitraffico riportando gravi ferite. Un “ennesimo grave sinistro”, che arriva dopo il decesso di un 13enne a Sesto San Giovanni a fine agosto, quello di un 34enne a Roma la notte del 8 settembre e al grave incidente di Arconate del 9 settembre in cui è rimasto ferito un 61enne. “Mentre il numero dei feriti e decessi continua a crescere – tuona De Corato – il governo e il parlamento dormono. Sulla legge nazionale, da loro, nessuna notizia”. (Run/ Dire) 

Con la pandemia l’avvento dei monopattini

La pandemia da Coronavirus ha indotto gli utenti dei mezzi di trasporto a cercare soluzioni individuali per evitare la possibilità del contagio e usufruire dei diversi incentivi del governo. In Italia i monopattini hanno avuto una certa diffusione dal 2010, ma con il Coronavirus hanno iniziato a moltiplicarsi fino a diventare troppi e pericolosi. Nel Bel Paese ne circolano almeno 140mila, contando quelli privati e delle compagnie di sharing.

Molti sono indisciplinati, tanto che non è difficile vederli sfrecciare nelle strade delle città, piombare sui marciapiedi o nelle aree pedonali senza preavviso, senza scrupoli verso i pedoni, che siano presenti passeggini o bambini o anziani non importa.

La proposta di legge

L’uso diffuso di questi mezzi certamente influisce positivamente sull’inquinamento ambientale, ma l’eccessiva disinvoltura di alcuni e i numerosi incidenti anche mortali hanno spinto i nostri governanti a mettere fine al far west dei monopattini a cui assistiamo tutti i giorni.

Una proposta di legge è all’esame della commissione Trasporti alla Camera dei deputati, e vede come primo firmatario l’onorevole Roberto Rosso di Forza Italia. “Le città non possono essere trasformate in pericolosi parchi giochi. Il fenomeno è stato troppo a lungo sottovalutato”, ha dichiarato Rosso. Ma occorre accelerare l’iter di formazione della legge.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo