21 Settembre 2021

Pubblicato il

Aggressione a custode, Borghezio: “Basta buonismo”

di Redazione
Sulle aggressioni a Gino Lozzi, custode 70enne di una scuola di Roma, ha preso parola anche l'eurodeputato del Carroccio

Mario Borghezio, eurodeputato del Carroccio, sempre attento ai fenomeni rigurdanti immigrazione e cattiva integrazione, non poteva non farsi sentire anche a propsito del recente episodio di violenza accaduto a Serpentara. "E' l'ennesima conferma che per taluni esponenti di etnia rom serve un controllo più accurato. Bisogna metter fine al clima di protezione buonista perpetrato da certo organi stampa e giudiziari", afferma in una nota Mario Borghezio, a commento del pestaggio subito da Gino Lozzi, custode 70enne di una scuola di Roma nel quartiere Serpentara, tutt'ora ricoverato in prognosi riservata all'ospedale Pertini. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

"Tra campi rom, degrado e centri accoglienza alcuni italiani si sentono assediati nei propri quartieri – prosegue Borghezio – è una questione che va affrontata in modo serio e determinato, senza l'ipocrisia buonista che troppo spesso circonda questo tipo di episodi. Noi saremo sempre in prima linea pronti a difendere la nostra gente".

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo