01 Marzo 2021

Pubblicato il

Aggredita una donna a Villa Flora

di Redazione

Giudici: "Questo episodio evidenzia il livello di degrado e di incuria di Villa Flora"

A Villa Flora, in zona Portuense, una donna è stata aggredit da un individuo di nazionalità italiana, che dimora abusivament all'interno di un edificio della Villa e che è "noto alle Forze dell'Ordine", come spiega Marco Giudici, consigliere del Municipio XII di Roma.
 
"L'uomo, un soggetto con evidenti squilibri – prosegue – senza motivo ha dapprima seguito la vittima, offendendola e minacciandola con una rabbia incontrollata, poi ha scagliato un calcio contro il cane di piccola taglia. L'aggressione stava degenerando, ma è cessata solo grazie all'intervento di altre persone che lo hanno fisicamente bloccato e degli uomini 113 intervenuti sul posto". 

"Assistiamo sempre più a scene da far west nei parchi pubblici – continua Giudici – Episodi gravissimi che la giunta Marino fa finta di non vedere. Invito gli assessori capitolini all'ambiente Estella Marino ed alle pari opportunità Alessandra Cattoi, oltre al vicesindaco con delega alla sicurezza Luigi Nieri, a svegliarsi e risolvere i problemi di Villa Flora entro breve, in primis garantendo l'allontanamento di quel soggetto una volta per tutte. E' intollerabile che un'amministrazione consenta ad un senza fissa dimora notoriamente aggressivo, di dormire e vivere in un parco pubblico, esponendo al pericolo tutti i frequentatori".

Secondo quanto riferisce Giudici, inoltre, anche altre donne, in passato "hanno subito gravi aggressioni".

"Questo episodio evidenzia il livello di degrado e di incuria di Villa Flora. Un parco ormai completamente abbandonato a se stesso, luogo di bivacco, dormitorio e discarica di rifiuti. L'amministrazione Marino non può e non deve abbandonare le donne, i bambini, gli anziani e tutti coloro che hanno diritto a vivere la villa. Per questo chiedo che il Campidoglio e il municipio si sveglino e garantiscano un intervento periodico di pulizia, un maggiore presidio delle forze dell'ordine e – conclude Giudici – la messa in sicurezza ed alla chiusura degli edifici interni".

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento