21 Settembre 2021

Pubblicato il

A tutto Tevere: Roma è sempre più navigabile

di Redazione
Piove su Roma, e la città naufraga sotto i colpi del temporale

A chi dice che questa amministrazione non ha idee né piani per il futuro di Roma, vorremmo dire che si sbaglia. Sì, perché mai si era visto un sindaco tanto impegnato sul fronte della mobilità alternativa. No, non la pedonalizzazione dei Fori Imperiali, che con un po’ di impegno tutti potrebbero realizzare – e anche meglio –, ma quella della navigabilità dell’Urbe eterna. Dopo le bighe con i cavalli, ecco arrivare il canottaggio a Roma, disciplina di cui il sindaco Ignazio Marino – non ce ne voglia, ma così sentenzia l’ironia del web, che non fa sconti a nessuno! – è pioniere. Ogni centimetro di questa città, da nord a sud, da est a ovest, totalmente allagato, per consentire ai romani di sviluppare le loro capacità sportive: basta un po’ di pioggia, e il gioco è fatto. Ed ecco allora apparire un Ignazio Marino intento a percorrere al contrario la famosa 'Cascata de Anagnina', in memoria dell'attrazione naturale che qualche tempo fa la fermata della metro A ha regalato ai romani e ai turisti.

Inutile starvi a spiegare il meccanismo, lo conoscete tutti molto bene, ma per riassumere, diremo così: ogni giorno un romano si sveglia e sa che dovrà nuotare più velocemente del suo vicino di casa per battere il record cittadino nella disciplina del nuoto di fondo.

“Siamo alle solite, sono bastate due ore di pioggia per mettere in ginocchio il Municipio XIV”. A parlare è Stefano Oddo, consigliere d’opposizione (NCD), che ci ha ‘prestato’ i suoi scatti che ritraggono una via Battistini, in zona Pineta Sacchetti, totalmente allagata, impossibile da percorrere con un qualsiasi mezzo dotato di un motore e almeno un paio di ruote. Ci mancava solo un annuncio del tipo: ‘In via Mattia Battistini affittasi pedalò a 5 euro per giro turistico della zona’, per dirla con l’amara ironia del consigliere Oddo, il quale si dice “sicuro che ora il sindaco scaricherà su qualcuno colpe che invece sono tutte sue. Sono vicino ai cittadini colpiti dai disagi”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Non è da meno Marco Visconti, presidente di Movimento Capitale, che invece ha fotografato la situazione in zona Battistini, davanti alla fermata della metro A. “Non è più tollerabile che i cittadini romani debbano avere il terrore di un temporale, una città amministrata da incapaci e che pioggia dopo pioggia appare sempre più indifesa – dichiara Visconti – È assurdo assistere a scene di tombini che sputano acqua anziché inghiottirla: questa amministrazione manca costantemente di rispetto nei confronti dei suoi cittadini”. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo