03 Agosto 2021

Pubblicato il

Roma, VI edizione de “La Memoria dei Giochi di Strada”

di Fabio Vergovich

La kermesse svoltasi in Viale dei Fori Imperiali ha visto una notevole affluenza di visitatori di ogni età

“Il gioco è una cosa seria, è un fortissimo elemento di aggregazione e di formazione umana: basti pensare al solo fatto che proprio tramite il gioco il bambino si avvicina alla vita, socializza e impara i primi rudimenti comportamentali”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Si è conclusa da poco la VI edizione della manifestazione “La Memoria dei Giochi di Strada”, organizzata dall’A.S.D. di Torre Angela, con il Patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Roma.

La kermesse svoltasi in Viale dei Fori Imperiali ha visto una notevole affluenza di visitatori di ogni età, i quali si sono potuti cimentare nelle diverse attività ludiche proposte, dal tiro alla fune al calcio balilla, dalle freccette alla corsa dei sacchi, dagli scacchi (con scacchiera umana) alla caccia al tesoro.

Gli ideatori dell’evento si sono proposti di riportare nel cuore di Roma gli sports, i giochi, le tradizioni di una volta, in un epoca governata dal computer e tendente all’isolamento; i giochi antichi, infatti, a differenza di quelli moderni, lasciavano maggiore spazio all’inventiva, sviluppando la creatività e migliorando lo sviluppo psicofisico.

Tra le novità di questa edizione, un’area dedicata ai tradizionali giochi valdostani, oltre a un mercatino di giocattoli e una ricostruzione di momenti ludici vissuti in strada il secolo scorso mediante manichini e oggetti originali d’epoca.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento