Ucraina, a Leopoli la protesta dei passeggini vuoti contro l’uccisione dei bambini

4

109 passeggini vuoti distribuiti in piazza. È la protesta avvenuta a Leopoli, in Ucraina, per ricordare i 109 bambini ucraini uccisi dall’invasione russa, come testimoniato dalla Procura Generale ucraina. La pacifica esibizione è avvenuta di fronte al Media Center, che accoglie i giornalisti di tutto il mondo. Insieme ai passeggini, i manifestanti hanno piantato anche tre cartelli, i quali ricordano il bombardamento del teatro di Mariupol e la tragedia generale che stanno vivendo i cittadini ucraini.

Protesta dei passeggini vuoti, il messaggio del Sindaco di Leopoli

Sul proprio profilo Facebook, il Sindaco della città, Andriy Sadovyi, ha scritto: “109 bambini sono stati uccisi dai russi dal primo giorno dell’invasione su vasta scala dell’Ucraina. Le carrozzine vuote di oggi simboleggiano la vita di quegli angeli, che ora stanno difendendo il cielo dell’Ucraina invece delle azioni decisive del mondo.

Questo è il terribile prezzo di guerra che l’Ucraina sta pagando. Chiediamo a tutti gli adulti di tutto il mondo di fungere da scudo per proteggere i bambini ucraini e dare loro un futuro. Sollecitare i governi di altri paesi a chiudere il cielo sull’Ucraina. Scatta foto dell’iniziativa e diffondi la notizia dei crimini della Russia sui social network con l’hashtag #closethesky. Proteggi i bambini ucraini e il cielo ucraino!”