Vuoi la tua pubblicità qui?
23 Settembre 2020

Pubblicato il

"Happy days"

Sunset Drive In, il Cinema all’aperto in macchina, debutta a Cinecittà, come ai tempi di Grease

di Redazione

Il Sunset Drive In sarà in grado di ospitare 160 automobili, per un totale di 320 spettatori (2 persone alla volta) e nel rispetto delle norme di sicurezza

Si chiama Sunset Drive In. Il tramonto c’è, e lo schermo maxi in fondo a un grande parcheggio anche. Come ai tempi di Grease e Happy days. Tutto pronto nei Cinecittà Studios, davanti allo Studio 3 in uno spazio di 6mila metri quadri per il ritorno del cinema in auto.

Complice l’allerta covid e il rispetto delle distanze, Cinecittà ha deciso che forse si poteva unire l’utile al dilettevole, con un tuffo nel passato, e rendere i weekend di tutti gli appassionati di cinema davvero speciali.

Il Sunset Drive In sarà in grado di ospitare 160 automobili, per un totale di 320 spettatori (2 persone alla volta) e nel pieno del rispetto delle norme di sicurezza.

“Questa iniziativa durerà per tutta la stagione estiva, da luglio a ottobre ed è un’ottima opportunità per far respirare un po’ di normalità ai cittadini romani. Far assaporare loro la magia delle serate all’aperto in macchina, come nei drive-in di tanti anni fa”, ha dichiarato la direzione del Sunset Drive In.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Stasera (ieri sera, ndr) si comincia con due grandi classici: Flash dance e poi Kill Bill. Il piazzale si sta riempiendo, il sole cala e le auto prendono posto. “Il ritorno al drive in è un ritorno alle emozioni, – commenta una ragazza – quelle vere, quelle che ci sono mancate durante il periodo della quarantena”.

“Abbiamo pensato a questa idea in quarantena – spiega Matteo Leurini, uno degli organizzatori del Sunset Drive in – Siamo riusciti a organizzare tutto in poco tempo.

E se va bene poi, chissà”. E mentre Leurini parla, un voce al megafono annuncia la frequenza radio su cui sintonizzare lo stereo dell’auto o lo smartphone per ascoltare l’audio del film. (Ago/ Dire) 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento