21 Settembre 2021

Pubblicato il

SS Lazio, le parole di Pioli in vista dell’Udinese

di Redazione
Il tecnico biancoceleste presenta la sfida contro l’Udinese e chiude il capitolo polemiche: "Abituati al trambusto"

La Lazio domani affronterà l’Udinese di Stramaccioni al Friuli, in una gara da dentro o fuori per le residue speranze biancocelesti di andare in Champions. I friulani in casa giocano un ottimo calcio, propositivo e offebsivo, e hanno degli elementi pericolosissimi quali Di Natale e Thereau. Stefano Pioli ha analizzato il match in conferenza stampa. Queste le sue parole:

Su crisi gioco e risultati: "E' un momento dove i risultati non arrivano. Solo Cesena è stato demerito nostro, nelle altre gare c'è stato tutto, atteggiamento e spirito. Anche in 10 contro 11 siamo andati bene. Siamo consapevoli del momento che stiamo attraversando. Serve un risultato positivo e una grande prestazione per uscire da questa situazione".

Su polemiche che distolgono l'attenzione: "Siamo abituati al trambusto mediatico. Siamo focalizzati sul nostro lavoro. Ci siamo preparati bene. Il mio sfogo era riferito alla direzione di gara contro il Genoa. Noi vogliamo solo un arbitraggio equo e imparziale".

Su De Vrij: "Si è allenato regolarmente. Può giocare".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Su carica da parte dei tifosi: "Abbiamo tutti un unico obiettivo. Il loro apporto ci dà una carica in più. Sappiamo di avere le qualità per rientrare tra i primi cinque".

Su Candreva: "Antonio sta bene fisicamente. E' un giocatore molto importante. Ha fatto partite ottime, mentre a Cesena non si è espresso come tutti del resto. E' un giocatore che non può essere messo in discussione. E' un valore aggiunto per questa squadra".

Su Lotito vs Nicchi: "Noi vogliamo solo equità e l'arbitro deve essere sereno. Ho commentato solo un atteggiamento di direzione. Abbiamo commesso degli errori anche noi. Dobbiamo essere concentrati solo su questo".

Sul calcio italiano: "Dobbiamo ancora credere in questo calcio. Ci vuole serenità. Ognuno nel proprio ambito deve mettere il massimo. Se pensiamo che ci sia qualcosa dietro dovremmo smettere tutti, ma non credo che sia il caso del calcio italiano".

Su Lazio che pareggia poco: "Il nostro atteggiamento è quello di cercare di vincere tutte le gare e questo è un atteggiamento che va migliorato ma persistito. 8 sconfitte sono troppe e qualche pareggio in più ci avrebbe fatto comodo. Fa parte del nostro percorso di crescita. Non possiamo pretendere di giocare tutte le gare al 100%. Ci vuole maturità e quindi portare a casa anche qualche pareggio quando 'non è aria'".

Su settimana della squadra: "Sono positivo e ottimista perché la squadra ha lavorato benissimo con grande atteggiamento e applicazione. Sono convinto che torneremo a vincere perché sappiamo uscire da questi momenti. Le basi sono solide e quindi non sono preoccupato".

(virgolettati da tuttomercatoweb.com)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo