SS Lazio, le pagelle del match contro l’Atalanta: Parolo il top

1

È finita 1-1 a Bergamo, fra i rimpianti della Laizo che impatta per 1-1 contro l'Atalanta. Una partita ostica, contro l'ex Reja, che ha imbrigliato benissimo la banda Pioli. Di rado pericolosi gli uomini del tecnico emiliano. L'unico a brillare è Parolo, autore non solo del gol del paeggio ma anche di una prestazione davvero convincente. Da sottolineare la prova di Marchetti, le cui parate hanno evitato almeno un paio di gol atalantini.
Ecco voti e giudizi dei biancoclesti. 

Lazio

Marchetti 7 – Nel primo tempo compie almeno due miracoli su Biava e Gomez. Nel secondo non può nulla sul velenoso colpo di testa di Biava.

Basta 6 – Più timido rispetto alle altre uscite. Meglio nel secondo tempo ma non riesce l’affondo.

Mauricio 5.5 – Duello con Pinilla quasi sempre perso e in costante difficoltà quando l’Atalanta porta palla.

Ciani 5.5 – Anche lui è molto in difficoltà come Mauricio. L’Atalanta attacca sicuramente molto di più del Parma.

Radu 5 – In contaste difficoltà, impreciso sia in fase difensiva che offensiva. E’ il peggiore della difesa. (dal 69′ Braafheid 6 – Sicuramente meno in difficoltà del rumeno).

Cataldi 6 – Primo tempo da incubo per il centrocampo laziale. Con l’entrata di Djordjevic la manovra è più fluida.

Parolo 6.5 – L’Atalanta è la sua vittima preferita. L’anno scorso due gol alla Dea, quest’anno ne arriva un altro. Record di reti stagionale a quota 9.

Candreva 5.5 – Qualche passo indietro rispetto alla partita contro il Parma. Non incide come vorrebbe.

Mauri 5 – Non riesce ad impensierire i difensori bergamaschi. Pioli lo prova allora falso nueve ma il risultato non cambia. (dal 63′ Djordjevic 6 – Entra in campo e la Lazio inizia finalmente ad attaccare con decisione.)

Felipe Anderson 6.5 – Gioca a sprazzi ma risulta essere comunque il migliore dell’attacco biancoceleste. Quando si accende è imprendibile.

Keità Baldè 5.5 – E’ sicuramente il più pericoloso della Lazio ma è troppo impreciso. (dal 75′ Perea sv)