28 Luglio 2021

Pubblicato il

Sondaggio gradimento Sindaci de Il Sole 24 Ore: Virginia Raggi in risalita

di Redazione

Il trend è in crescita, ma la sindaca si piazza comunque agli ultimi posti di questa classifica

sondaggio Raggi
Virginia Raggi

Il sondaggio de Il Sole 24 ore vede il gradimento della sindaca di Roma Virginia Raggi al 43 per cento delle preferenze rispetto allo scorso anno. La sindaca si posiziona così al 94esimo posto nella classifica dei 105 sindaci delle grandi città. Nonostante questo dato che in sé non sembra positivo, c’è soddisfazione da parte del Movimento 5 Stelle perché rispetto al 2020 la sindaca ha guadagnato il 5% in più di consensi. Dunque anche se la sua posizione è tra le più basse, Raggi supera sé stessa rispetto allo scorso anno.

Sondaggio Sole 24 Ore: soddisfazione per Raggi e M5Stelle

Governance 2021 del Sole24Ore: +5% di crescita in un solo anno. E’ il dato incontrovertibile sull’inversione di rotta che Virginia Raggi ha determinato a Roma. Un dato che va letto insieme alla stabilità certificata sui conti da Standard&Poor’s = zero debiti in 5 anni, pagamento di miliardi di buchi lasciati dai gran rapaci di prima, e aumento del bilancio procapite da 1.600 a 1.900 euro. Significa più servizi e cantieri, nella totale legalità. Questi sono i fatti. Noi continuiamo a far correre la città. Tutti gli altri in evidente affanno (“la Raggi fa solo propaganda, bla bla”)”. E’ quanto dichiara il vicesindaco Pietro Calabrese.

Il sondaggio politico: Raggi in crescita ma sempre collocata nelle ultime posizioni

È quanto emerge dalla nuova edizione della tradizionale indagine annuale ‘Governance Poll’, effettuata da Noto Sondaggi per Il Sole 24 Ore e pubblicata oggi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Le criticità nelle città del Sud

Il termometro della popolarità dei sindaci evidenzia, nel confronto tra il 2021 e il giorno delle elezioni, due gruppi di situazioni critiche. Il primo è quello dei sindaci delle grandi città del Sud alle prese con conti in dissesto e paralisi amministrative. Agli ultimi tre posti della graduatoria delle 105 città capoluogo ci sono infatti Salvo Pogliese (Catania, 30 per cento dei consensi), Luigi De Magistris (Napoli, 35 per cento) e Leoluca Orlando (Palermo, 39 per cento).

Le criticità delle metropoli

L’altro fronte traballante è, più in generale, quello delle metropoli. Dario Nardella (Firenze, 57 per cento) e Virginio Merola (Bologna, 54,6 per cento) continuano a cavarsela. Mentre Beppe Sala (Milano) si ferma per la prima volta sotto al 50 per cento occupando l’81mo posto (-2,7 per cento).

Mentre le sindache Cinque Stelle Virginia Raggi (Roma) e Chiara Appendino (Torino) coabitano alla casella numero 94 con il 43 per cento di gradimento, con la Raggi che cala del 24,2 per cento e l’Appendino dell’11,6 per cento. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento