24 Luglio 2021

Pubblicato il

Sfuma per il Pro Appio il sogno della Coppa Lazio

di Redazione

Sconfitta contro l'Atletico Garbatella durante la partita di ieri al Campo Roma

Svanisce matematicamente la speranza per il Pro Appio di poter accedere alla Coppa Lazio: nel corso della quart’ultima giornata di campionato disputata ieri al Campo Roma contro l’Atletico Garbatella, i neroverdi non sono stati in grado di ribaltare il risultato.

Al fischio d’inizio, con le squadre schierate con lo stesso modulo del 4 3 3, i padroni di casa partono bene, costruendo buone azioni con palla a terra, subendo decisamente poco dagli avversari. Il buon gioco permette di creare importanti occasioni da rete che tuttavia non si concretizzano. Molti sono i falli subiti dai nero verdi, i quali però dai conseguenti calci di punizione, come anche dai calci d’angolo, continuano a non trovare lo specchio della porta. Senza quindi episodi degni di nota si chiude il primo tempo.

Alla ripresa una doccia gelata per i ragazzi di Mister Fabrizi che subiscono nel giro di 6 minuti 2 gol: un cambio di risultato assolutamente inaspettato e di certo non auspicabile per quanto visto nel corso del primo tempo. I neroverdi sembrano aver subito il colpo, tanto che per i successivi 10 minuti non si palesa la capacità di poter riaprire la partita. Su una mancata ammonizione, assolutamente inconcepibile, viene addirittura espulso il Mister del calcio rivoluzionare per aver chiesto, in modo decisamente non aggressivo, alcune spiegazioni al direttore di gara.

Vuoi la tua pubblicità qui?

L’allontanamento del Mister fa quasi svegliare gli undici in campo, che per tutta la mezz’ora finale sembrano infatti dimostrare il gioco della squadra che tutti sono abituati a vedere. Al 75’ infatti, arriva il gol che fa riaprire quindi le marcature, in rete la palla calciata da Cortesi, gol che suggella una grande prestazione. Dentro Troccia per Lanciano, poi ancora esce Pandolfi ed entra sul rettangolo verde Minotti, costretto, per doppio giallo, a lasciarlo prima dello scadere dei 90 minuti.

In tutta l’ultima parte della gara il Pro Appio è più volte vicino al pareggio, con Liotti per due volte davanti al portiere. A lui viene addirittura negato un rigore per un fallo più che evidente subito in area, così come accade anche per Cortesi. Arriva però il triplice fischio dell’arbitro che rende vani gli ultimi tentativi dell’Appio di raggiungere quantomeno il pareggio, partita chiusa sul 2 a 1 per gli ospiti e neroverdi rimasti con l’amaro in bocca. A nulla purtroppo è valsa l'imponente coreografia organizzata sugli spalti dai Viarium.

Prossima gara domenica 26 aprile nella non semplice trasferta contro la seconda in classifica, lo Sporting Torbellamonaca.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento