29 Settembre 2021

Pubblicato il

Ritorno in aula

Scuola, si punta alla presenza al 100%: il Governo lavora alla stretta vaccinale

di Redazione
L'obbligo di Green Pass su treni, aerei e navi potrebbe entrare in vigore in coincidenza con la riapertura delle scuole
doppia mascherina scuola crisanti
Scuola, lezioni con mascherina

La campagna vaccinale prosegue spedita con una media di vaccinati con doppia dose che sfiora il 60%, mentre dal 6 agosto sarà necessario esibire il Green pass per accedere a tutti i luoghi chiusi compresi ristoranti, musei, cinema. Il governo intanto lavora ad altri due nodi fondamentali per la gestione pandemica: il trasporto pubblico e la scuola.

Martedì o mercoledì infatti la cabina di regia del governo con il CTS comunicherà ufficialmente le modalità per accedere a treni aerei e navi. Il Cts è preposto ad esaminare l’andamento della curva epidemiologica prima di stabilire la data di entrata in vigore delle nuove misure.

Ventilata anche la possibilità, forse in autunno, di dover mostrare il Green pass anche per salire su mezzi di trasporto urbano come bus e metropolitane. Il costo dei tamponi scenderà proprio per dare la possibilità di aderire è una delle tre scelte previste dal certificato verde.

Scuola, obiettivo lezioni in presenza al 100%

Per quanto riguarda la scuola l’obiettivo è ripartire a settembre con lezioni in presenza al 100%. Come fa sapere il Corriere della sera ci saranno interventi mirati a fine agosto nelle zone dove è troppo basso il numero di insegnanti e dipendenti inoculati.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Le regioni in cui l’adesione del personale della scuola la vaccinazione è sotto la media nazionale sono Liguria, Sicilia, Calabria, Sardegna ma anche le province autonome di Trento e Bolzano.


L’obbligo di esibire il Green Pass sui mezzi di trasporto come aerei, treni e navi potrebbero slittare alla fine di agosto per evitare un impatto negativo è un grave freno sul turismo. È per questo che l’opportunità di imporre il Green Pass potrebbe scattare in coincidenza con la riapertura delle scuole.

Le posizioni all’interno della maggioranza sono ancora contrastanti, con il ministro della Salute Roberto Speranza che insiste per imporre il vaccino a docenti e lavoratori della scuola, mentre il il leader della Lega Salvini chiede di rinviare a settembre però non influire negativamente sul turismo.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo