Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Ottobre 2022

Pubblicato il

Sciopero nazionale del trasporto pubblico venerdì 16: “Basta aggressioni ai conducenti”

di Redazione
I lavoratori protestano per la loro sicurezza e incolumità a causa delle ripetute aggressioni al personale
Due autobus fermi a una fermata

Otto ore di sciopero nazionale previste per venerdì 16 settembre: traffico e caos nelle grandi città dalle 8.30 alle 16.30. L’agitazione prevede orari diversi sul territorio nazionale.

A Roma i lavoratori di Atac, Roma servizi per la mobilità, Cotral e Roma Tpl, insieme a quelli impiegati nella gran parte delle aziende Tpl del Lazio, si fermano in segno di protesta dalle 8.30 alle 16.30.

L’iniziativa è sottoscritta da Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Ugl Fna, tutti i servizi automobilistici, metroferroviari e tranviari, urbani ed extraurbani, incroceranno le braccia.

Sciopero venerdì 16, la sicurezza dei conducenti e controllori

Lo sciopero serrato di otto ore è indetto “a causa dei gravi eventi lesivi della sicurezza e dell’incolumità dei lavoratori” in merito a “violente e reiterate aggressioni a conducenti, controllori, capi stazione, addetti a traghetti e vaporetti, registrate su tutto il territorio nazionale negli ultimi mesi”. Lo fanno sapere le sigle che lo hanno indetto. Si fermano con conducenti e autisti anche il personale addetto alle biglietterie e tutti i lavoratori degli uffici, ausiliari del traffico, e personale degli uffici.

Sabato 17 settembre invece trasporto pubblico gratuito su tutti i veicoli e mezzi Atac, metropolitana e di superficie, in tutta la capitale. 

Evasione fiscale: storia della coppia che nascondeva 8 mln di euro in giardino

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo