24 Giugno 2021

Pubblicato il

Salvini a San Lorenzo: “Desirée avrà giustizia, marciranno in galera”

di Redazione

E la Raggi: "Ho chiesto al ministro Salvini più forze di Polizia e dei Carabinieri, il ministro ci ha garantito altri 250 uomini"

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini questa mattina si è recato a San Lorenzo, in via dei Lucani, nei pressi del palazzo occupato dove, nella notte tra giovedì e venerdì  della settimana scorsa è stata uccisa Desirée, la ragazza minorenne, 16 anni appena, che sembra nei giorni precedenti all'omicidio era stata vista più volte in quel luogo. Salvini durante la visita è stato contestato da alcuni ragazzi dei centri sociali ma ha avuto anche il sostegno di molti residenti. Dopo la visita ha scritto su Twitter: "Stuprata e ammazzata a 16 anni. Avrà giustizia, lo prometto: le bestie assassine (di qualunque nazionalità) marciranno in galera. E che schifo quei 4 idioti dei centri sociali che dimostrano di preferire caos a ordine, spacciatori a poliziotti. Un fiore e Giustizia, per #Desirée".

E al termine della riunione in Prefettura del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica sulle occupazioni abusive nella Capitale, il sindaco di Roma, Virginia Raggi ha aggiunto: "È stata una seduta di Comitato abbastanza importante, abbiamo parlato di vari temi, sicuramente il primo argomento è stato quello di San Lorenzo. Una morte atroce che ci ha colpito tutti. Abbiamo necessità di riportare lo Stato in quei territori nei quali è stato assente per troppo tempo. Vogliamo un segnale forte dal Governo, ho chiesto al ministro Salvini di avere un rafforzamento del contingente delle forze di Polizia e dei Carabinieri, il ministro ci ha garantito che manderà altri 250 uomini". (Mgn/ Dire)

 

Leggi anche:

Roma, Crollo scala mobile Metro Repubblica: coinvolti tifosi Cska

Roma, Guerino Casamonica condannato a quindici anni

Chiuso il sottovia della stazione Tiburtina, traffico in tilt da ore

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento