Vuoi la tua pubblicità qui?
04 Febbraio 2023

Pubblicato il

Roma, un carabiniere ha preso contromano il GRA uccidendo un uomo

di Redazione
L'uomo che nella notte tra lunedì e martedì si è scontrato con un'auto, uccidendo il conducente è un carabiniere che guidava in stato di ebbrezza

L'uomo che con la sua auto ha ucciso un trentacinquenne sul Grande Raccordo Anulare di Roma è un carabiniere di 59 anni, che in quel momento era in servizio al Comando Generale. 

Dopo aver subito diversi interventi chirurgici, è in stato di arresto presso l'ospedale con l'accusa di omicidio stradale aggravato.

Come viene riportato da "Il Messaggero", l'uomo era alla guida di una Ford C-Max quando, ubriaco, ha imboccato il GRA contromano scontrandosi con una Ford Fiesta e uccidendo Giuseppe Petraroli, di 35 anni. La vittima, che aveva origini pugliesi ma risiedeva a Roma da tempo, è morta durante i tentativi di soccorso.

L'incidente è avvenuto all'1:20 della notte tra lunedì e martedì, tra l'uscita 11 Nomentano e l'uscita 12 San Alessandro. La corsia è rimasta chiusa per tutto il tempo necessario all'intervento. I Vigili del Fuoco hanno estratto il conducente della Ford dalle lamiere: era ancora in vita quando è stato soccorso, ma è morto poco dopo essere stato estratto dall'auto, ribaltatasi più volte a causa del forte impatto.

L'Arma ha espresso cordoglio ai familiari della vittima e vicinanza alla famiglia del militare.

Roma, incidente mortale sul Grande Raccordo Anulare

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo