23 Ottobre 2021

Pubblicato il

Roma, Trasporti. Figliomeni:Ritardi 83 e 160 da 3° mondo, Meleo si scusi

di Redazione
"L'assessora alla im-mobilità, Meleo, e l'amministratore delegato di Atac, Fantasia, come minimo dovrebbero fare un comunicato di scuse all'utenza"

"Ogni giorno i romani ed i turisti che usano i mezzi pubblici della Capitale sono costretti a subire in silenzio i disagi causati dal ritardo con cui transitano gli autobus per le strade di Roma. Ma è veramente grottesco quello che è successo oggi tra le 11.45 e le 12.40, presso la fermata ubicata sotto il Campidoglio in via del Teatro Marcello, cioé presso il centro del centro di Roma e lo possiamo testimoniare in prima persona, infatti per circa un'ora non è transitato nessun autobus delle linee 83 e 160 mentre sono passati ben cinque autobus della linea 170.

Ciò ha causato lo sdegno e il disappunto di tanti cittadini, tra cui molti turisti che sicuramente in futuro eviteranno di venire in vacanza o parlare bene del nostro Paese. Certamente questo disagio creato ai cittadini deve far riflettere l'assessora alla im-mobilità, Linda Meleo, e l'amministratore delegato di Atac, Manuel Fantasia, che come minimo dovrebbero fare un comunicato di scuse all'utenza se non addirittura dimettersi per manifesta incapacità.

Dovrebbero comprendere che, oltre le chiacchiere e le c.d. "best practice" di cui spesso si riempiono la bocca, stando comodamente seduti dietro un computer o in una comoda vettura con autista pagata dalla collettività, fuori dei loro palazzi c'è un mondo reale che è totalmente diverso da quello descritto in rete.

Tra l'altro il buon Fantasia, se soltanto si affacciasse dalla finestra della sua bella sede di via Prenestina, potrebbe constatare con i propri occhi le centinaia di utenti che aspettano i mezzi pubblici alla fermata o che viaggiano ammassati peggio delle bestie". Lo dichiara in una nota Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d'Italia.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo