30 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma, Titolare di bar vince al Lotto ma la banca perde lo scontrino

di Redazione

"E' stato lui a darmi la notizia assurda che la banca mi aveva nascosta: in filiale hanno perso la schedina"

E' titolare di un bar ricevitoria a Casal Palocco, a Roma. Il 26 marzo scorso insieme con alcuni clienti gioca 3 numeri al lotto. La giocata risulta vincente, terno sulla ruota di Palermo. Una vittoria da 11.132,00 euro. Passato l'entusiasmo per il colpo di fortuna, il 49enne si presenta alla banca di zona per consegnare lo scontrino, come da prassi per le vincite superiori ai 10.500,00 euro.

"Dopo 15 giorni lavorativi – racconta l'uomo sulle colonne de 'Il Tempo' – avrebbero dovuto pagare, invece non fu così. Sono tornato in agenzia altre 3 volte, ho inviato Pec di sollecito e quindi mi sono rivolto ad un avvocato mandando la diffida alla filiale e per conoscenza alla direzione centrale della banca. Niente, dei soldi vinti neanche l'ombra".

"Intanto io, avendo giocato con i miei clienti, ho anticipato i soldi vinti, 1.113,00 euro ognuno, ritrovandomi con un buco sul conto" – prosegue il vincitore non pagato – "E il 27 maggio scade il termine per ritirare i soldi vinti, quindi ho chiesto anche delucidazioni al rappresentante di Lottomatica, col quale mi relaziono abitualmente per la mia attività".

Vuoi la tua pubblicità qui?

"E' stato lui a darmi la notizia assurda che la banca mi aveva nascosta: in filiale hanno perso la schedina. Nessuno mi aveva avvertito, se avessi temporeggiato, avrei subìto oltre al danno anche la beffa", dichiara il titolare del bar vincitore, che a questo punto si reca dai Carabinieri per denunciare tutta la storia.

"Intanto dalla Lottomatica vengo informato che a loro non è mai giunto lo scontrino della giocata vincente e che senza titolo originale non possono pagare; hanno scritto ben 5 volte alla banca, invitandola a presentare denuncia di smarrimento, ma non hanno mai avuto risposta. La schedina è un titolo al portatore, chi se ne impossessa può incassare la vincita. In agenzia, solo dopo diversi giorni hanno ammesso il malfatto, ammettendo di aver spedito il plico con un corriere e di averne perso le tracce", conclude il racconto con amarezza il titolare del bar di Casal Palocco.

LEGGI ANCHE:

Orfini: Roma avuto 2-3 sindaci non all'altezza, Alemanno, Marino e Raggi

Campidoglio, abbattuti 700 alberi per prevenire le cadute

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento