03 Agosto 2021

Pubblicato il

Roma-Spezia 2-4 (d.c.r): la Lupa fuori dalla Coppa Italia

di Redazione

La Roma esce dalla Coppa Italia contro lo Spezia. Dopo 120 minuti sullo 0-0, i giallorossi cadono ai calci di rigore

Torna in campo la Roma di Rudi Garcia in mezzo alla settimana, questa volta non per la Champions League, ma per la Coppa Italia. È appena terminata la sfida tra Roma e Spezia, valida per gli ottavi di finale della Coppa Nazionale. I giallorossi, fortunati nel sorteggio, sfidano, infatti, i liguri che nel turno precedente hanno eliminato la Salernitana e che in campionato non stanno tenendo un buon ruolino di marcia. Gli Aquilotti militano in serie B e attualmente stazionano a metà classifica, nonostante abbiano vinto nei due turni precedenti, infatti, la zona promozione è lontana 13 lunghezze, ma si ritrovano ad solo un punto da quella valida per l’accesso ai playoff. Garcia ha optato ovviamente per un ampio turnover, risparmiando molti titolari in vista del prossimo turno di campionato in casa contro il Genoa.

Partita con ritmi molto lenti, nella prima frazione l’occasione più grande capita tra i piedi dello Spezia che difronte ad un settore ospiti gremito gioca un ottimo primo tempo. Siamo al 26’ quando Situm scappa sulla fascia, si accentra e calcia in porta, De Sanctis non trattiene il pallone e Castan anticipa Nenè, pronto alla ribattuta vincente. La Roma, forse anche perché in campo mancano molti titolari, sembra non avere gioco e manca nella costruzione in fase offensiva, si punta alla verticalizzazione, ma i difensori dello Spezia sono sempre pronti in chiusura. Nel secondo tempo, lo spartito non cambia, dopo ben un’ora di gioco, Chichizola è ancora uno spettatore non pagante con gli attaccanti della Roma che non concludono verso la porta avversaria. Garcia intuisce che la partita è complicata ed è costretto a giocare le sue carte migliori; l’allenatore francese, difatti, manda in campo Florenzi, De Rossi e Digne per spezzare gli equilibri e cercare di non protrarre la partita ai tempi supplementari, sprecando così più energie del dovuto. La prima occasione giallorossa arriva al 67’ quando Salah vince un rimpallo, penetra in area, ma calcia alto da pochi metri. Cresce la pressione della Lupa, ma lo Spezia abbassa il baricentro e non permette alla Roma di creare troppi problemi. Negli ultimi minuti, gli ospiti prendono coraggio e la Roma rischia la sconfitta. La difesa, però, si impone e evita il peggio.Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine, squadre ai supplementari, con molti applausi per un grande Spezia e fischi per la Roma che sembra sempre di più un club in un pessimo periodo. Nel primo tempo dei supplementari la pressione Roma continua, ma non si trova la via della porta fatta esclusione per un colpo di testa molto debole di Dzeko che l’estremo difensore avversario blocca facilmente. Nella seconda ed ultima frazione di gioco la stanchezza in campo affiora notevolmente e i ritmi si abbassano ancora di più con la Roma che gestisce il pallone, ma lo Spezia tiene duro e riesce a terminare la partita senza subire gol, si va alla roulette dei rigori per decidere la partita, non bastano 120 minuti.

Dagli undici metri sbagliano Dzeko e Pjanic e la Roma va fuori dalla Coppa Italia. Roma eliminata, quindi, in mezzo ai fischi dell’Olimpico. Lo Spezia centra una qualificazione storica ai quarti, dove affronterà l’Alessandria che ieri a sorpresa ha eliminato il Genoa. Il match dei quarti di finale è in programma per mercoledì 20 gennaio. 

Roma (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Rüdiger, Castan, Emerson (79’ Digne); Pjanic, Vainqueur (64’ De Rossi), Uçan; Iturbe (60’ Florenzi), Dzeko, Salah. A disposizione: Szczesny, Lobont, Manolas, Gyomber, D’Urso, Nainggolan, Sadiq, Falque, Di Livio. Allenatore: Garcia.

Spezia (4-4-2): Chichizola; Martic, Valentini, Terzi, Migliore; Misic (78’ Ciurria), Brezovec (66’ Juande), Canadjija, Situm; Catellani (98’ Acampora); Nenè. A disposizione: Sluga, Coric, Piccolo, Migliore, Milos, Tamas, Errasti, Rossi, Azzi. Allenatore: Di Carlo.

ARBITRO: Di Bello di Brindisi.

RETI: –

AMMONITI: 19’ Uçan (R), 34’ Terzi (S), 35' Nenè (S), 40’ Vainqueur (R), 90’+1 Rüdiger.

ESPULSI: –

 

RIGORI:

Roma:

1) Pjanic: Traversa;

Vuoi la tua pubblicità qui?

2) Dzeko: Fuori;

3) De Rossi: Gol;

4) Digne: Gol;

5) –

Spezia:

1) Terzi: Gol;

2) Nenè: Gol;

3) Juande: Gol;

4) Acampora: Gol;

5) –

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento