01 Agosto 2021

Pubblicato il

Roma, Sindacato Taxi: Risciò urta taxi e fugge, dormirà sonni tranquilli

di Redazione

"Dove è finito il regolamento comunale che avrebbe dovuto garantire le minime regole di sicurezza nei confronti degli utenti?"

“Nei scorsi giorni nel Centro storico un risciò urta un taxi e fugge inseguito a piedi dagli agenti della polizia di Roma Capitale, sotto gli occhi increduli di turisti e passanti”, dichiarano in un comunicato i sindacati taxi.

“Logicamente ora il conduttore del velocipede, privo di ogni titolo autorizzativo ed identificativo, potrà serenamente continuare a dormire sonni tranquilli e continuare ad operare senza nessuna regola amministrativa e di sicurezza.

A questo punto – continua la nota – vorremmo sapere dove è finito il regolamento comunale che avrebbe dovuto garantire le minime regole di sicurezza nei confronti degli utenti e contestualmente dare per certo che il servizio espletato sia conforme alle norme che regolano il servizio del trasporto pubblico non di linea.

Continueremo ad aspettare – conclude amaramente il comunicato – con la speranza che un banale incidente stradale non si trasformi in una tragedia senza responsabili”. È quanto dichiarano Fit-Cisl Lazio, Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Ati taxi e Associazione Tutela Legale Taxi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

LEGGI ANCHE:

Roma, Sparatoria di fronte bar al Don Bosco, due feriti alle gambe

Roma, Tenta di rapire bimba da passeggino, ricercata una donna

Roma, Raggi rafforza Trasporto pubblico e cancella 13mila stalli 

Roma, Infernetto: Cade da tetto villa, grave un 59enne

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento