21 Giugno 2021

Pubblicato il

Roma Settebagni, Nomadi topi appartamento sorpresi mentre compiono furto

di Redazione

I due, di 17 e 25 anni, provenivano dal campo nomadi di via di Salone

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Roma Cassia e quelli della Stazione di Prima Porta hanno arrestato due nomadi, serbi, di 17 e 25 anni, già noti alle Forze dell’Ordine provenienti dal campo nomadi di via di Salone, con l’accusa di furto aggravato in concorso, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali.

A seguito di numerose segnalazione giunte al 112, da parte di alcuni cittadini, che avevano notato la coppia mentre stava scavalcando le recinzioni delle abitazioni nella zona di Settebagni, i Carabinieri sono intervenuti immediatamente.

Al loro arrivo i militari hanno notato un’autovettura allontanarsi a forte velocità e, successivamente i due ladri a volto coperto uscire frettolosamente da un’abitazione. Il primo è stato bloccato quasi immediatamente dopo una violenta colluttazione con i Carabinieri mentre, l’altro è stato individuato grazie all’aiuto di un residente, che ha indicato il posto dove si era nascosto. Gli altri due a bordo dell’auto, hanno approfittato del fatto che i militari erano impegnati ad arrestare i loro complici per fuggire.

Nel corso del sopralluogo nelle abitazioni della zona, i militari hanno scoperto che la banda poco prima aveva già messo a segno un colpo in un’abitazione dove avevano rubato denaro ed alcuni oggetti, e stavano per mettere a segno un altro furto in una casa li vicino, dove avevano già forzato la porta d’ingresso.

Dopo l’arresto, il minorenne è stato accompagnato presso il centro di Prima Accoglienza di Roma di via Virginia Agnelli, mentre il maggiorenne è stato trattenuto in caserma in attesa della celebrazione del rito direttissimo. (Foto di repertorio)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento