Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Settembre 2020

Pubblicato il

Roma. San Basilio, abitanti vogliono confronto con Raggi su problemi quartiere

di Redazione

Più di cento persone, mamme, papà, bambini "sono scesi in strada a manifestare la rabbia per la prepotenza del Comune e del IV municipio dimostrata nei giorni scorsi"

San Basilio non ci sta, respinge le accuse e prova a difendersi. Nei giorni scorsi circa 200 uomini della Polizia di Roma Capitale hanno valutato la regolarità di 84 alloggi popolari. Sono state effettuate verifiche anche su cantine e auto: ci sono stati diversi momenti di tensione, denunce e sequestri. Gli abitanti del quartiere, in queste ore, si sono incontrati in un'assemblea popolare notturna, supportata da Asia Usb e dalla Rete di solidarietà popolare Tiburtina.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Più di cento persone, mamme, papà, bambini "sono scesi in strada a manifestare la rabbia per la prepotenza del Comune e del IV municipio dimostrata nei giorni scorsi", si legge sulla pagina Facebook del Centro popolare San Basilio, uno spazio sottratto all'abbandono dagli abitanti di San Basilio su via Girolamo Mechelli. "È stato veramente un abuso di potere inviare duecento vigili urbani, un esercito a caccia di abusivi che ha eseguito un rastrellamento vergognoso. Ma la paura iniziale si è subito trasformata in rabbia popolare.

D'altronde San Basilio ha nel suo Dna la determinazione e il coraggio per affrontare le ingiustizie- continua il post- L'assemblea degli abitanti ha quindi deciso di rispondere con un corteo per il quartiere, venerdì prossimo. L'obiettivo è quello di far vedere i veri problemi del quartiere: case che cadono a pezzi, parchi abbandonati, strade dismesse, mancanza di investimenti nel sociale, disoccupazione e poverta' diffusa".

Per questo, "su tutti questi problemi il quartiere vuole un confronto con la sindaca Raggi. Per questo si è deciso di chiedere un consiglio comunale straordinario da tenersi proprio a San Basilio, che metta al centro non solo le problematiche di questo territorio, ma di tutti i quartieri di Roma.

In questo senso, la mobilitazione permanente che si apre a San Basilio è un percorso per il riscatto di tutte le periferie della città!". Domani è previsto un nuovo appuntamento per organizzare la manifestazione di venerdì" mentre per il corteo l'invito è a portare "pentole e cucchiai per farci sentire, fiaccole e flash dei cellulari per farci vedere!". (Gas/ Dire) 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento