22 Ottobre 2021

Pubblicato il

Roma, preoccupazione per la sicurezza a Ponte Mammolo e Casal Bruciato

di Redazione
Petizione della Lega per chiedere maggiori controlli. Umberti (Pd): "Di notte le strade del quartiere diventano terra di nessuno"

I cittadini dei quartieri di Ponte Mammolo e Casal Bruciato, lungo via Tiburtina, chiedono più sicurezza. La notizia di un tentativo di scippo nei giorni scorsi in via dell'Elettrodotto ha reso ancora più preoccupati i residenti. Per fronteggiare la presenza di microcriminalità nella zona la Lega del IV Municipio ha avviato una raccolta firme.

Sicurezza a Ponte Mammolo e Casal Bruciato, la Lega avvia una raccolta firme

"Le istituzioni che avrebbero dovuto governare i processi di integrazione e garantire la sicurezza dei cittadini sono stati fino ad ora assenti", si legge nella petizione. Nello specifico, la Lega chiede maggiore controllo del territorio, l'installazione di telecamere di sorveglianza e lo smantellamento della baraccopoli che si insediano lungo gli argini dell'Aniene.

Sicurezza nel IV Municipio, Umberti (Pd): "Di notte le strade del quartiere diventano terra di nessuno"

Ad esprimere preoccupazione per la situazione a Casal Bruciato è il capogruppo del Pd al IV Municipio Massimiliano Umberti: "Da qualche tempo sono stati presi di mira i commercianti del quartiere". "Ora basta – ha aggiunto il consigliere dem – con proclami sulla sicurezza finalizzati solo a realizzare video o selfie". "Salvini, Di Maio, Raggi, Della Casa siete colpevoli in prima persona, di notte le strade del quartiere diventano terra di nessuno", ha concluso Umberti.

Leggi anche:

Roma, 8 dicembre, pedonalizzato un tratto di via Tiburtina

Roma, possibile sgombero imminente per l'ex Penicillina di via Tiburtina

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo