06 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma, Pantheon, Slittamento data 2 maggio entrata con ticket 2 euro

di Redazione

"Non credo proprio che ce la faranno per il 2 maggio. Qua è ancora tutto da fare, dovranno delimitare lo spazio", dichiara un addetto

"Get in line! Mettetevi in fila!". I turisti si fermano, si guardano intorno spiazzati. Il serpentone finisce dietro la fontana appena salita agli onori delle cronache per il futuro restauro finanziato dal patron della Roma, James Pallotta. Siamo al Pantheon, al centro di due piccoli fiumi di persone, uno che si appresta a entrare, l'altro che esce dal monumento record di visitatori. Oltre sette milioni l'anno, una cifra raggiunta solo dal Colosseo e solo nel 2017. E in effetti il flusso continuo racconta di migliaia e migliaia di turisti che ogni giorno visitano il tempio romano diventato basilica cristiana.

"Nei festivi di dicembre le telecamere hanno contato circa 37mila persone al giorno, in questo periodo di pioggia ne sono entrate 26mila", ci dice un addetto. La fila scorre, nessuno stop all'ingresso, nessun biglietto da mostrare e validare. Non ancora, almeno, perché in realtà dal prossimo 2 maggio si dovrebbe pagare un biglietto di 2 euro per entrare. Il condizionale però è d'obbligo, visto che a poco più di due settimane dall'arrivo del ticket, voluto dal ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, non c'è ombra di nuovi sistemi di controllo del biglietto.

"Non credo proprio che ce la faranno per il 2 maggio. Qua è ancora tutto da fare, dovranno delimitare lo spazio. Li vede questi cerchi a terra? Sono quello che resta della cancellata che proteggeva il monumento. Credo che dovranno fare una cosa simile", ipotizza l'addetto. In realtà l'idea del Mibact era di affittare un locale nelle immediate vicinanze del monumento che facesse da punto vendita dei ticket. "Ma pare che i proprietari abbiano chiesto 40mila euro al mese e non se ne è fatto niente. In ogni caso, qualcuno dice che al di là degli aspetti tecnici l'idea sia di aspettare il nuovo governo".

Tant'è, dal Collegio romano trapela che si', l'introduzione del ticket in effetti potrebbe slittare di qualche settimana, anche se non c'è ancora niente di ufficiale. La firma dell'accordo tra il ministero e il Vicariato risale allo scorso dicembre con l'individuazione del prezzo, arrivato a 2 euro rispetto ai 3 previsti inizialmente, e la regola che l'ingresso doveva rimanere libero, dunque gratuito, durante l'esercizio del culto e delle attività religiose.

Ma i visitatori continueranno a voler entrare cosi' numerosi anche con il ticket? "Ma si', qui tutti restano a bocca aperta quando capiscono che l'ingresso è gratuito", ci raccontano. In effetti, secondo i dati ufficiali tra il 2010 e il 2016 il Pantheon ha registrato oltre 46 milioni di visitatori, con un picco di quasi otto milioni di presenze solo nel 2016. "Il biglietto- aveva spiegato il Mibact dopo l'accordo con il Vicariato- servirà al ministero per far fronte a una migliore valorizzazione e tutela del monumento, alle spese di manutenzione e a garantire una maggiore sicurezza durante le visite". (Dip/ Dire)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento